Migliori Terme in Toscana

Le migliori Terme in Toscana: tradizione termale, vulcani arcaici

Le Terme in Toscana sono molto numerose, anzi questa regione si può considerare tra le più ricche di strutture termali in Italia: la sua tradizione termale, infatti, è molto antica e risale addirittura alla popolazione degli Etruschi, che secondo la storia furono i primi ad apprezzare e sfruttare le proprietà curative delle acque sotterranee che scorrono in questa regione. Si sa, infatti, che la Toscana è una terra in cui sono presenti tantissimi vulcani arcaici, come ad esempio lo stesso famosissimo Monte Amiata.

Altrettanto numerose sono le Terme Libere in Toscana, tra cui, in maniera esemplificativa si possono citare le Terme di Saturnia e Cascate del Mulino, che sorgono nel cuore della Maremma. Anche esse già note in epoca etrusca col nome di ‘Aurinia’, erano considerate un luogo sacro e furono ribattezzate con il nome attuale solo in seguito, dai Romani, in onore del dio Saturno, che secondo il mito aveva dato vita all’acqua sulfurea scagliando sulla terra una saetta.

Con questo articolo vogliamo scoprire insieme le cinque migliori terme della Toscana, situate in diverse province della regione, da Siena a Grosseto, passando per Firenze, Pisa e Livorno, come l’omonima strada regionale.

 

Le migliori Terme in Toscana: Terme di Sassetta e La Cerreta

Situate nel bacino delle Terme in provincia di Livorno, nella bellissima Val di Cornia, le Terme di Sassetta sono circondate dai boschi tipici della Toscana, in un organismo biodinamico di 75 ettari e risultano essere alimentate dall’acqua termale che proviene dalle fonti della Val di Cornia che scorre fino ad arrivare nella vallata di Pian Delle Vigne, a Sassetta, dove si trova la struttura termale che accoglie il centro che si ispira alle architetture tradizionali di foggia romana ed etrusca.

Le acque termali che sgorgano dalle Terme di Sassetta sono ricche di solfati, di calcio e di preziosi minerali ed oligoelementi e sgorgano naturalmente dalla sorgente ad una temperatura di 51 °C ed è proprio merito di questa concentrazione di minerali se le acque termali delle terme di Sassetta sono molto curative. Infatti, sono particolarmente efficaci nella cura di patologie che possono intaccare l’apparato respiratorio, ma anche quello muscolare, osseo e, soprattutto, la pelle, verso cui il trattamento a base di zolfo si rivela il migliore.

Per quanto riguarda prenotazioni e trattamenti, vengono gestiti entrambi dall’ agriturismo biodinamico La Cerreta; sono utilizzati soprattutto le argille termali del posto, le piante officinali e i prodotti, il tutto praticamente a km zero e studiato per offrire la più vasta scelta possibile di trattamenti per le più disparate esigenze dell’ospite, dal relax alla bellezza. Il percorso termale è quello classico: dal calidarium al tiepidarium, passando per le vasche con getto idromassaggio ed il percorso Kneipp.

È possibile, se non altamente consigliato, inoltre, soggiornare in uno dei casali messi a disposizione degli ospiti. Tali casali sono tutti ispirati ai diversi elementi e risorse naturali della vallata in cui si trovano le terme; si rifanno all’acqua e alla terra, al bosco e al marmo rosa e, ogni camera aiuta a vivere appieno La Cerreta e i suoi spazi aperti nel verde nelle colline boscate della Toscana. Proprio per questo, è stato deciso di tenerle libere dalle “tentazioni tecnologiche” al fine di far immergere l’ospite nel modo migliore possibile nel percorso di benessere e di relax a lui proposto.

 

Le migliori Terme in Toscana: Terme sensoriali di Chianciano

Le Terme di Chianciano, situate nell’omonima cittadina, fanno parte del bacino delle Terme di Siena, offrono svariati servizi sia in forma privata sia convenzionate con il Sistema Sanitario Nazionale, che vanno dalle bagnoteratia nelle Piscine Theia, ossia piscine termali esterne ed interne, movimentate da getti d’acqua e idromassaggi e alimentate a ciclo continuo dall’acqua termale della sorgente Sillene, alle Terme Sensoriali di Chianciano, il centro benessere di Chianciano Terme in cui i benefici delle acque termali si fondono ai principi della Naturopatia per rigenerare l’equilibrio psico-fisico del corpo umano.

Le Terme Sensoriali di Chianciano, in particolare, rappresentano certamente un bellissimo Centro Benessere SPA per rilassarsi e rigenerarsi, immerso nel verde del parco Acqua Santa. In questa struttura si può godere del perfetto connubio tra l’esperienza termale, e la naturopatia e dell’incantevole paesaggio della campagna toscana; al suo interno si possono seguire cinque percorsi di benessere per la cura di corpo e spirito: il percorso depurativo, energizzante, riequilibrante, rilassante ed infine il percorso del gusto, qualora decidiate di pranzare all’interno del centro. Non c’è la necessità di scegliere uno di questi percorsi in particolare: potete anche decidere di creare il percorso che preferite, combinando le diverse attività posizionate nelle varie aree della struttura, sia interna che esterna: parliamo delle vasche idromassaggio, vasche di acqua salina, la piramide energetica, il melmarium (la vasca in cui ci sono i fanghi), l’ice crash, due saune, il bagno turco, le docce emozionali,, la cromoterapia, la musicoterapia, l’aromaterapia il percorso Kneipp, la stanza del silenzio interiore, il giardino esterno, le vasche calde esterne e la sala relax.

 

Le migliori Terme in Toscana: Terme di San Giuliano

Le Terme di San Giuliano, sono molto rinomate tra le Terme pisane. Proprio nel comune di San Giuliano Terme nasce lo stabilimento termale Bagni di Pisa, che era anticamente conosciuto come Aquae Pisanae; fu solo in seguito che gli fu data la nuova denominazione. Ad ogni modo, con Bagni di Pisa si indica un resort che offre i benefici delle acque termali calde, delle inalazioni curative per l’apparato respiratorio, ai percorsi con l’applicazione di fango maturo.

Vediamo insieme la struttura: lo stabilimento termale di Bagni di Pisa comprende i Bagni di Levante, i Bagni di Ponente, la Piscina Termale Esterna, il percorso Spa e la possibilità di accedere alla Grotta dei Granduchi.

Nei ‘Bagni di Levante’ è possibile beneficiare delle immersioni nelle acque della vasca centrale, alimentata con acqua termale di tipo bicarbonato–solfato–calcico–magnesiaca, proveniente direttamente dalla sorgente alla temperatura naturale di 38°C, oppure di bagni in soluzioni saline al 18%, idromassaggio con acqua dolce a 35% e il Salidarium, un letto di cristalli di sale del mediterraneo.

Nei ‘Bagni di Ponente’ si può beneficiare delle più antiche tecniche orientali e di medicina cinese quali massaggi, shirodhara e agopuntura, oltre alla piscina termale interna con acqua termale proveniente direttamente dalla sorgente alla temperatura naturale di 38°C e al Bagno Turco.

Nel ‘Salus Per Aquam’ si unisce il potere idroterapico delle acque termali a momenti di convivialità e socializzazione per ripercorrere il concetto di salute attraverso l’acqua con cui gli antichi romani interpretavano l’uso delle terme.

La ‘Grotta dei Granduchi’, invece, è una piccola cavità naturale a cui si accede attraverso un breve tunnel costruito nel ’700 e recentemente riscoperto. Al suo interno si trova una vasca in pietra scavata nella roccia, alimentata da una piccola cascata che crea un ambiente caldo-umido che regola la pressione arteriosa e favorisce la sudorazione e l’eliminazione delle tossine. Il bagno di vapore che si crea all’interno della grotta, svolge un’azione antinfiammatoria, decontratturante e analgesica a livello osteo-articolare ed è indicato per la cura delle patologie respiratorie e da raffreddamento.

 

Le migliori Terme in Toscana: Terme di Petriolo

Le Terme di Petriolo, le più famose in Toscana insieme alle Terme di Saturnia, fanno parte del bacino delle Terme di Siena, ed erano già conosciute in epoca romana e utilizzate da personaggi illustri così come anche dai papi. Attualmente si presentano in un’altra struttura, differente da quella antica: le terme di Petriolo, dunque, sono state ricostruite attraverso l’utilizzo di materiali completamente naturali, ma con linee moderne.

Al loro interno è possibile usufruire di acque termali che sgorgano alla temperatura di 43°C dalla sorgente situata sulla riva del torrente Farma. Ricca di idrogeno solforato, anidride carbonica, calcio, fluoro e Sali, l’acqua di Petriolo ha molteplici proprietà terapeutiche riconosciute già nell’antichità. Le terme sono rimaste ad oggi inalterate e l’acqua termale è utilizzata per il trattamento di diverse patologie croniche come malattie delle articolazioni, malattie cutanee e respiratorie, attraverso varie terapie e massaggi proposti dal centro termale.

Il tutto è incorniciato nella fantastica Riserva Naturale del Basso Merse che racchiude l’ultima decina di chilometri del fiume Merse e una grande varietà di specie animali e vegetali.

 

Le migliori Terme in Toscana: Terme della via Francigena

Le Terme di Gambassi, conosciute anche come Terme della Via Francigena, sono situate nel comune di Gambassi Terme, e si trovano in un parco di piante secolari. Il loro nome è molto caratteristico: se sono intitolate alla via Francigena è perché, anticamente, molti pellegrini sostavano nel borgo di Gambassi proprio dopo aver percorso la via Francigena.

Le acque termali delle Terme di Gambassi sono particolarmente indicate per i disturbi gastro-intestinali, perché hanno un effetto antinfiammatorio; si rivelano molto efficaci per le coliti e le tensioni addominali.

Ma ci sono anche altre indicazioni terapeutiche, in quanto, vista l’elevata percentuale di minerali e le caratteristiche salso-bromoiodiche, l’acqua delle Terme della via Francigena sono adatte anche contro i problemi dell’apparato respiratorio.

Nel periodo estivo è possibile godersi il panorama delle piante che attorniano la struttura, immergendosi nella piscina esterna; negli altri periodi dell’anno, invece, ci si può rilassare con la piscina con idromassaggio interna e la sauna. Due esclusive delle Terme di Gambassi sono la doccia svedese e la cascata di ghiaccio.

Oltre ai massaggi ed al relax nelle diverse aree della Spa, nel centro termale di Gambassi è possibile fare anche dei trattamenti di bellezza. Una peculiarità di questa struttura è sicuramente l’elioterapia, una cura che, tramite l’esposizione ai raggi solari, stimola la produzione della vitamina D, che aiuta la fortificazione delle ossa.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

Grotte di Camerano

Grotte di Camerano Se state visitando le Terme nelle Marche, e vi trovate in provincia di Ancona, sappiate che a soli 4 km di distanza

Terme nelle Marche

Generalità sulle Terme marchigiane nelle varie province Al pari di molte altre regioni d’Italia, anche le Marche sono ricche di centri termali e strutture in

terme di chianciano

Terme Sensoriali di Chianciano

Vacanza di relax alle Terme Sensoriali Chianciano La vita odierna è sempre più frenetica, sempre più veloce: se state leggendo questo articolo sulle Terme Sensoriali

Terme di Sassetta

Dove si trovano? Le Terme di Sassetta si trovano nel Comune di Sassetta in provincia di Livorno. Questo comune si trova nella Val di Cornia,

Terme di Catullo

Terme di Catullo: le terme decantate dal poeta Catullo Riconosciute dal FAI, il Fondo Ambiente Italiano, la fondazione italiana che si occupa della tutela, della