SPA Centro Benessere

Centri benessere: cosa sono e cosa si può fare

 

“Mens sana in corpore sano”, diceva Giovenale. Ed è su questo aforisma che si basa un centro benessere, quel “locus amoenus” dove sia il corpo che la mente trovano le condizioni favorevoli per il proprio benessere ed equilibrio. Il nostro corpo, sempre più immerso nello stressante trantran quotidiano, richiede una pausa, un’occasione per rilassarsi, ritrovarsi, recuperare la calma interiore e rigenerarsi. Le categorie più note di centro benessere sono senz’altro le SPA e le Beauty Farms.

Le SPA, il cui acronimo latino sta per Salus per Aquam, sono specializzate in trattamenti a base di acqua marina o acqua termale, come la talassoterapia che si basa sull’azione curativa del clima marino, e l’idroterapia, che comprende tutte le cure eseguite utilizzando le proprietà chimico-fisiche dell’acqua. L’acqua possiede una serie di proprietà che ne fanno uno strumento efficace per produrre un effetto-benessere a 360°. Ragione per cui l’idroterapia è sempre più richiesta da chi cerca una pausa rigenerante e rilassante. In una SPA si ritrova la bellezza, con l’offerta di massaggi e trattamenti estetici per il viso e il corpo, e soprattutto il benessere attraverso bagni terapeutici, idromassaggi, impacchi di fanghi o alghe, percorsi Kneipp che consistono nell’immersione alternata in vasche con acqua calda e fredda, al fine di riattivare la circolazione e drenare i liquidi e, inoltre, per dare una sensazione di forza ed energia. Sono tanti i trattamenti benessere idroterapici da provare all’interno di una SPA, ma su tutti vanno segnalati: l’idromassaggio, consistente in un trattamento effettuato in una vasca con getti di aria che stimolano il tessuto cutaneo e la circolazione sanguigna. A questo si aggiunge il bagno turco, un trattamento a vapore in un ambiente chiuso con un’umidità tra il quaranta e i sessanta gradi centigradi: il calore favorisce la dilatazione dei vasi sanguigni e l’apertura dei pori, il vapore invece garantisce una pulizia profonda della pelle con rilascio delle tossine e un generale effetto drenante e rilassante, nonché un potenziamento delle difese immunitarie. Troviamo anche i bagni di fieno e quelli con i minerali: sono assolutamente da provare poiché la sensazione che procurano è di grande rilassamento e benessere! Ancora: i bagni aromatici profumati sono indicati per chi desidera una pelle particolarmente pulita e profumata, una sensazione di benessere sicuramente senza eguali! Spesso le SPA offrono anche servizi di consulenza dietetica per chi ne ha bisogno e di un centro fitness, in genere una piccola palestra attrezzata all’interno della struttura. Le SPA offrono anche lezioni di yoga, che aiuta a rilassarsi con movimenti dolci e mirati, offerte di training autogeno, la doccia emozionale: quest’ultima è tra i trattamenti più interessanti poiché si tratta di un percorso polisensoriale nel cuore del benessere, il cui principio fondamentale è quello dell’alternanza del getto d’acqua che si differenzia non solo nella temperatura, calda e fredda, ma anche nella pressione di uscita dall’erogatore. L’acqua fuoriesce dalla plafoniera con intensità differenziata, sino ad arrivare all’effetto ottenuto attraverso la nebulizzazione. Sincronicamente mutano colori e profumi per creare atmosfere e sensazioni in armonia con la fuoriuscita dell’acqua, che arriva a simulare la caduta della pioggia, così come quella della cascata.  A mutare saranno quindi le sensazioni e i differenti benefici che se ne traggono: la temperatura bassa serve a rassodare i tessuti (con positivi effetti per gambe, glutei e addominali), mentre il calore avrà un naturale effetto vasodilatatore, con conseguente depurazione e pulizia dell’epidermide.

Nelle Beauty Farm, si eseguono trattamenti come massaggi manuali o con macchinari all’avanguardia, come l’elettrostimolazione, programmi di dimagrimento, trattamenti di ringiovanimento a base di collagene, o con il laser. Le proposte di trattamenti offerti dalle beauty farm sono davvero numerose ed estremamente variegate. La beauty farm offre anche innumerevoli trattamenti estetici, quali manicure, depilazione, trattamenti antirughe, pulizia viso, maschere di bellezza. Alcuni centri sono specializzati nel dimagrimento, offrono programmi di diete personalizzate da integrare con attività sportive e trattamenti di linfodrenaggio e massoterapia per accelerare la perdita del peso corporeo. Altri sono specializzati in discipline e tecniche orientali come l’ayurveda, la medicina tradizionale indiana che utilizza minerali, erbe e metalli purificati per curare, o per mantenere uno stato di benessere e prevenire le malattie.

 

Centri benessere in Italia

 

In Italia vi è un’ampia concentrazione di centri benessere. Vediamo insieme quali sono i centri benessere più frequentati! Indubbiamente vanno menzionate le Terme Bullicame nel Lazio: il bacino Termale di Viterbo è uno dei più copiosi dello Stivale. L’acqua termale che sgorga dalla sorgente di Bullicame è forse la più famosa, per le sue numerose proprietà terapeutiche. A pochi passi da Roma si trova l’eccellente struttura della Fenice Spa. Spostiamoci in Calabria, precisamente nelle Terme (o Grotte) delle Ninfee, una suggestiva piscina termale nel cuore di un bosco secolare a Cerchiara in provincia di Cosenza. Anche la Campania dispone di molte offerte di centri benessere, in particolare ad Ischia, una delle isole più belle della regione campana, dove si trovano le Terme di Sorgeto sono un’ottima occasione per godere di relax e di pace! Ma adesso si sale di quota per raggiungere Bormio, città situata nel cuore delle Alpi in Lombardia: qui troviamo le Terme Libere di Bormio e la Vasca Leonardo Da Vinci. Ancora più su, troviamo Lebestetik, a Verona, il posto ideale per chi vuole concedersi trattamenti benessere per la cura di corpo ed anima. In Trentino Alto Adige, a Trento, si può godere di Garda Thermae, un fantastico centro benessere circondato dalla natura. Ad Alessandria, in Piemonte, troviamo Spa Lago delle Sorgenti, dove la fusione di acqua e suoni permette agli ospiti della struttura di vivere un’esperienza unica. Anche l’Emilia Romagna vanta uno dei centri Wellness migliori del Bel Paese: My Space si trova nel Ferretti Beach Hotel ed offre diversi percorsi benessere. In Liguria poi, ad Imperia, troviamo Eira Terme che offre percorsi e piscine termali interne ed esterne. Ci spostiamo nelle Marche, nel comune di Montegiorgio, dove troviamo Q-bo Wellness, una struttura magnifica pensata per soddisfare qualunque esigenza di relax. Scendiamo nel Sud Italia, per la precisione in Sicilia, dove ci accolgono le Terme Vulcano, terme a cielo aperto dove poter fare lunghi bagni in acqua sulfurea. In Sardegna poi il THotel di Cagliari offre il TSPA dove si può godere del Percorso Acqua Journey per rigenerare il corpo e per ritrovare la naturale bellezza.

Ma oggi parleremo in particolare del Centro benessere Toscana!

 

Centri benessere in Toscana

 

La Toscana è la regione che vanta in Italia il maggior numero in assoluto di località termali e la seconda per numero di stabilimenti dopo il Veneto. Anche se le Terme in Toscana sono tantissime, ci sono alcune località di cura e benessere di tale prestigio che non potete aver dubbi su quali scegliere le prime volte che viaggiate per terme in questa regione: prima fra tutte viene Saturnia, situata nella provincia di Grosseto e per molti la meta termale più famosa e apprezzata al mondo. La sorgente delle Terme di Saturnia nasce in un cratere vulcanico e scorre successivamente lungo un ruscello naturale (detto il Gorello) per circa 500 metri, dove un dislivello crea una cascata che lambisce un antico mulino, e forma a sua volta, una serie di piscine naturali scavate nella roccia su più livelli. Queste cascate si trovano in aperta campagna e sono facili da individuare: un paio di chilometri prima di arrivare, sul lato sinistro della strada, si apre un panorama che vi consente di ammirare in lontananza le cascate in tutta la loro bellezza, resa ancora più suggestiva, dalla nuvola di vapore che perennemente accompagna questo luogo incantato. L’acqua di queste terme, che sgorga ininterrottamente a 37,5 °C, garantisce molti benefici: ristabilisce l’equilibrio, alleggerisce il respiro, leviga naturalmente la pelle, è un naturale antistress, antiossidante e antiaging, è ricca di energia, sali minerali e vitamine, a contatto con l’ossigeno dà vita al prezioso e unico plancton termale.

In Toscana vi sono anche le cosiddette terme libere, dove è possibile fare i bagni termali gratuitamente: tra queste le più famose sono senz’altro San Casciano ai Bagni. I bagni liberi di San Casciano si trovano ai piedi del colle che racchiude il borgo medioevale ma, nonostante siano visibili almeno tre vasche termali, l’unica accessibile attualmente è quella in pietra che si riconosce dalla caratteristica forma triangolare della sua vasca principale. Nelle immediate vicinanze sono presenti anche una vasca-lavatoio coperta ed un grande bacino di raccolta che i locali chiamano “Caldagna”, ma la balneazione in questi due bagni è vietata. Le acque termali di San Casciano ai Bagni sono utilizzate da millenni per le proprietà terapeutiche. Solfato-calciche-magnesiasche, sono acque che hanno un’azione antinfiammatoria e analgesica.

Conosciute da secoli, le Terme di Montecatini devono la loro fama alle acque che fluiscono dalle profondità del suolo e che dopo un lungo tragitto attraverso depositi di calcare, diaspri e argilla sgorgano in stabilimenti termali immersi in parchi meravigliosi: acque purissime e ricche di minerali normalmente presenti nell’organismo, quelle di Montecatini sono terme versatili, che consentono un gran numero di trattamenti. Le terme propongono la nuova Via delle Acque: percorsi anche brevi di recupero del benessere psicofisico attraverso la cura idropinica combinata con massaggi, fanghi, saune, bagni ozonizzanti, cure inalatorie, e una gamma personalizzata di soluzioni innovative nel campo del benessere.

Uno dei più importanti stabilimenti per la cura idropinica è sicuramente quello di Chianciano Terme. Le Terme Sensoriali di Chianciano sono famose per le loro stanze dedicate ad un trattamento specifico: la stanza del sale, la sauna finlandese e quella etrusca, l’Aromaterapia Energizzante, che crea intervalli di esperienze sensoriali più intense; vi è poi calidarium, una stanza satura di vapore caldo, dove la temperatura raggiunge i 55°C; la camminata nel fiume, un percorso che si snoda per 14 metri su ciottoli levigati di torrente che effettuano un efficace massaggio plantare, passando attraverso getti alternati di acqua calda e fredda; la cromoterapia, dove vengono diffusi sette colori corrispondenti ai 7 chakra, i centri energetici dell’organismo; le docce sensoriali di contrasto, dove gli erogatori delle docce combinano l’acqua calda e fredda mescolate a profumate essenze oleose. Troviamo poi il melmarium, la grotta delle argille, dove si hanno a disposizione tre fanghiere da cui si attinge il prezioso fango termale. Si trova anche la piramide energica, a cui si accede attraverso uno stretto passaggio all’interno di una piramide realizzata con un lato orientato verso nord secondo le proporzioni della piramide di Cheope, una delle sette meraviglie del mondo, la più grande ed antica delle tre piramidi della necropoli di Giza.