Petriolo Terme

Terme di Petriolo

Le Terme Petriolo (o Bagni di Petriolo) sono, assieme alle Terme di Saturnia, le due sorgenti termali più conosciute in Toscana. Questo principalmente grazie alla presenza delle loro terme libere.

Fanno parte del bacino delle Terme in provincia di Siena, ubicate lungo il corso del fiume Farma, nella Valle dell’Ombrone. Più precisamente, sono situate al confine tra i comuni di Monticiano e Civitella Paganico, rispettivamente in provincia di Siena e in quella di Grosseto.

 

La storia delle terme di Petriolo

Le Terme di Petriolo erano già conosciute in epoca romana, tanto da essere citate in un’orazione di Cicerone e in un epigramma di Marziale. Lo testimoniano anche alcuni resti di epoca etrusca e romana che sono stati rinvenuti nel luogo. Si tratta di reperti presenti sia nel versante grossetano che in quello senese. Si hanno notizie della loro presenza già nel 1230 e una prima loro ristrutturazione risale al 1273.

La costruzione del primo complesso termale risale all’epoca rinascimentale, all’inizio del quattrocento. Allora, una costruzione dall’aspetto fortificato con strutture murarie in pietra venne eretta dinanzi alla sponda settentrionale del fiume Farma nel comune di Monticiano.


Le personalità che hanno frequentato le terme

All’epoca numerose sono state le presenze importanti che l’hanno frequentata: da Galeazzo Malatesta di Pesaro ai cardinali Giovanni Vitelleschi e Giordano Orsone, alla fine del 1430. A queste personalità si aggiungono i marchesi Giovanni e Francesco I di Mantova ed i Gonzaga attorno alla metà del 1440. Ma ancora, il famoso Duca di Urbino, Federico III di Montefeltro nel 1470. Tra i Papi, invece, da ricordare il pontefice Pio II, Enea Silvio Piccolomini. Egli frequentò più volte le terme per curare la sua artropatia.

Infine, Petriolo fu annoverato nel 1907 nell’elenco ufficiale delle acque minerali d’Italia pubblicato dal Ministero dell’Interno. Oggi la struttura è stata completamente ricostruita con uno stile architettonico moderno e utilizzando materiali naturali. 

 

Terme di Petriolo e dintorni

Le Terme di Petriolo sono ubicate in un’area dal paesaggio dolce, con modesti poggi non superiori ai 400 m di altezza e ampi spazi pianeggianti. Non è raro che questi spazi siano spesso coltivati, ai confini della Riserva Naturale del Basso Merse. Quest’area racchiude la parte finale del fiume omonimo e il tratto finale del torrente Farma.

La fauna della riserva naturale del Merse

La riserva naturale è stata istituita per tutelare il ricco habitat fluviale del Merse, tra gli ultimi in Toscana ad ospitare la rarissima lontra. Vi si trovano anche il Martin pescatore e importanti specie anfibie. Tra queste, sicuramente il Rospo smeraldino, specie tipica dei territori costieri. Il Merse, infatti, vanta l’unica popolazione della provincia. A queste specie si aggiungono la salamandrina dagli occhiali. E’ endemica dell’Italia peninsulare, nonchè segnalata per l’ultimo tratto del torrente Farma. La riserva si estende nell’entroterra senese su una parte del torrente Crevolone, che scorre tra rilievi aspri e ricoperti di boschi.

La flora

La vegetazione tipica è la macchia mediterranea, nella quale domina la lecceta. In questa zona è caratteristica la presenza di affioramenti di una roccia denominata serpentinite. Questa presenta un colore verde scuro ed era usata nell’architettura romanica. Su di essa cresce una vegetazione estremamente specializzata, in gran parte endemiche dell’Italia centrale. Durante la fioritura vivacizza il colore scuro della pietra. Questa vegetazione si presenta sotto l’aspetto tipico di piante basse e isolate, in genere non superiori a 10-20 cm di altezza, su un terreno in gran parte scoperto e pietroso. Nella zona sono presenti i rapaci, come il biancone, lo sparviere, il lodolaio, il nibbio bruno, la poiana e il gheppio, nonché numerosi cinghiali e caprioli. La riserva fa parte di un sistema di 14 aree protette, per un totale di 9.000 ettari di territorio protetto. Per approfondire la sua conoscenza si può consultare il sito internet apposito.

 

Terme libere di Petriolo

Le Terme di Petriolo sono famose anche per la presenza delle Terme libere di Petriolo. Questi sono i bagni gratuiti più famosi tra le Terme libere in Toscana, dopo Le Terme Libere di Saturnia. Probabilmente in passato, queste ultime hanno goduto di una fama anche maggiore di quelle di Saturnia, come testimoniato dalla presenza, ancora oggi, dalle rovine in laterizio delle antiche terme fortificate. Queste appartengono, infatti, all’antico castello di Petriolo, eretto a difesa dei bagni. Questi erano considerati così preziosi da dover essere protetti dagli attacchi esterni.


Le terme libere oggi

Ad oggi, le vasche ricavate lungo il corso del fiume Farma sono alimentate dalle acque in eccesso. Si tratta di acque non utilizzate dal recente stabilimento termale a pagamento costruito a pochi metri di distanza. In precedenza, invece, vantava un flusso abbondantissimo di acqua molto calda. Per questo, ad oggi, le Terme Libere sono alimentate da una portata di acqua ridotta rispetto ad un tempo. Inoltre, molte vasche oggi sono secche e non più utilizzabili.

 

Quando e come visitarle

Vale comunque la pena di visitarle per il contesto naturalistico in cui sono situate. Stiamo parlando proprio dell’affaccio delimitato da ciottoli sul fiume Farma. Un riferimento, però, va anche all’effetto calidarium-frigidarium. Questo si ottiene passando in sequenza dalle acque calde della sorgente termale a quelle fredde del fiume Farma.

Ovviamente, visitandole durante i giorni festivi, si deve mettere in conto un grande sovraffollamento. Pertanto, è bene portarsi dietro tutto il necessario per passare la giornata, compreso il pranzo. Questo perchè le Terme Libere si trovano nella natura lontano dai centri abitati e dalle strutture ricettive.

 

Le acque di Petriolo

L’acqua termale di Petriolo sgorga dalla sorgente che è situata sulla riva del torrente Farma. La sua temperatura è di43°C ed ha una portata media di circa 40 litri/sec.
La grossa presenza di idrogeno solforato gli conferisce il suo forte odore di zolfo.
Ancora, sono presenti anidride carbonica libera, calcio, fluoro e gli ioni cloruro, solfato e idrogenocarbonato. Ha un’alta mineralizzazione.


Cosa si può curare con le acque di Petriolo

Proprio per queste caratteristiche, l’acqua termale è indicata in diverse patologie croniche. Tra queste, ritroviamo le malattie osteo-articolari come le artropatie croniche. Tra le patologie cutanee, invece: acne, psoriasi, eczemi; dell’apparato respiratorio: faringiti, sinusiti, riniti.

 

Trattamenti, Orari e Prezzi

Accanto alle Terme Libere, troviamo lo stabilimento Termale, completamente rinnovato. All’interno di esso è possibile usufruire di un centro benessere, delle Vasche Termali Terapeutiche e dei fanghi termali.

 

Le Vasche Termali Terapeutiche

Le Vasche Termali Terapeutiche sono ideali per godere di un bagno salutare, per rigenerare il corpo e per ritrovare il proprio equilibrio psicofisico. La loro temperatura è di 42°C e racchiudono molteplici proprietà salutari e benefiche rimaste inalterate nel tempo. La balneoterapia nelle piscine termali, infatti, dona una sensazione di benessere generale e aiuta a prevenire e a curare diverse patologie croniche dell’organismo. Tra queste, quelle osteo-articolari. In particolare si riduce la rigidità muscolare, alleviando il dolore e le infiammazioni. Nota anche la sua azione decongestionante e mucolitica sull’ apparato respiratorio. Si aggiunge, infine, l’azione antinfiammatoria, cheratolitica e cheratoplastica sull’Apparato Cutaneo.

 

Il centro benessere

All’interno del centro benessere è possibile beneficiare di:

  •         FANGHI E BAGNI TERMALI (con convenzione S.S.N.) e più specificamente:

            o   Fango + Bagno Termale Terapeutico + Idromassaggio Ozonizzato della durata di 25 minuti circa al prezzo di € 35,00

            o   Bagno Termale Terapeutico + Idromassaggio Ozonizzato della durata di 10 minuti circa al prezzo di € 24,00

  •         INALAZIONI E AEROSOL (con convenzione S.S.N.) al prezzo di circa 8 – 12 euro per 10 minuti
  •         RIABILITAZIONE TERMALE con

           o   CHINESITERAPIA ATTIVA E PASSIVA della durata di 35 minuti circa, al prezzo di € 35,00 e RIEDUCAZIONE POSTURALE della durata di 50 minuti circa al prezzo di € 40,00

           o   MASSAGGIO TONIFICANTE TERMALE CORPO (SPECIFICO / TOTALE) al prezzo di 35 / 50 € per 25 / 50 minuti

  •         MASSAGGIO TERMALE ANTISTRESS al prezzo di 42 € per 25 minuti
  •         SHIATSU al prezzo di 60 € per 50 minuti
  •         MASSAGGIO LINFODRENANTE MANUALE CORPO al prezzo di 60 € per 50 minuti 
  •         MASSAGGIO FISIOTERAPICO al prezzo di 52 € per 50 minuti
  •         RIFLESSOLOGIA PLANTARE al prezzo di 59 € per 50 minuti
  •         FANGO TERMALE CORPO al prezzo di 60 € per 50 minuti

 Sono comunque presenti tre pacchetti giornalieri che comprendono tre percorsi:

  • ONE DAY RELAX al prezzo di 85 €
  • ONE DAY ANTI-STRESS al prezzo di 75 €
  • ONE DAY BEAUTY al prezzo di 90 €

ognuno dei quali contiene l’ingresso giornaliero alle Vasche Termali e Idromassaggio ozonizzato e si differenzia per i differenti tipi di fanghi, massaggi e trattamenti di cosmetica termale che contiene.

Per approfondimenti sui trattamenti e sui prezzi si rimanda al sito ufficiale : http://www.termepetriolo.it/centro-benessere-e-massaggi-termali/.

Terme di Petriolo: Hotel

Nell’intorno delle Terme di Petriolo è possibile trovare con facilità hotel, fattorie e agriturismi per prolungare il proprio soggiorno di benessere e visitare i territori limitrofi. La ricerca e prenotazione può essere fatta attraverso i più noti portali internazionali di prenotazione hotel online.

Se volete coccolarvi e regalarvi un soggiorno di lusso potrete optare per il Petriolo SpA Resort, un resort a cinque stelle molto vicino alle Terme di Petriolo.

Petriolo SpA Resort

Si tratta di un Resort a cinque stelle che dista qualche centinaio di metri dalle Terme di Petriolo e immerso nelle tranquille colline toscane, vicino alla città di Siena e ai vigneti di Montalcino. Questo resort è circondato da un parco naturale incontaminato.

Il Petriolo SpA Resort è totalmente dedicato al relax e al benessere e numerosi sono i trattamenti e servizi che offre: piscina con vista, piscina al coperto tutto l’anno e all’aperto, stagionale, SpA e centro benessere con Hammam e Sauna, Solarium, Massaggi, Jacuzzi, escursioni a piedi, equitazione, ciclismo, tennis, campo da golf. Le piscine e la Spa utilizzano l’acqua termale e sono destinate a tutti quelli che desiderano integrare i servizi offerti dalle Terme di Petriolo.

Il ristorante permette di spaziare dalla cucina tipica senese e toscana a quella più salutista ed innovativa.

Inoltre è disponibile il servizio navetta dall’aeroporto e dalla stazione.

Offre diversi tipi di camere, dalla basic alla suite con vista sul giardino, tutte molto spaziose e insonorizzate e tutte con bagno e un balcone.

Dall’interno della struttura si gode di una fantastica vista sul mare, sul giardino, sulla città. sul fiume

Altre terme facilmente raggiungibili dalle Terme di Petriolo

Come sopra detto, le Terme di Petriolo sono ubicate in Toscana, in provincia di Siena. Della gran quantità di Terme in Toscana, una delle zone con il maggior numero di terme naturali e Spa è la provincia di Siena. Quest’ultima è ricca di acque termali e oltre alle Terme di Petriolo, numerose altre sono le Terme in provincia di Siena. Tra queste ultime troviamo infatti Bagni di San Filippo, Fosso Bianco, Bagno Vignoni, Rapolano Terme, Terme Montepulciano, San Casciano dei Bagni, Terme Sensoriali di Chianciano e Piscine Theia di Chianciano Terme.

Altrettanto facilmente raggiungibili, in un’ora e trenta minuti di auto, attraverso il raccordo autostradale Firenze-Siena, è il bacino delle Terme di Firenze comprese le rinomate Terme Asmana.

Un po’ più distante, a circa 2 ore e 15 minuti di auto, attraverso raccordo autostradale Firenze-Siena e successivamente tramite Strada di Grande Comunicazione FI-PI-LI, si può raggiungere il bacino delle Terme Pisane.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
On Key

Related Posts

terme di chianciano

Terme Sensoriali di Chianciano

Vacanza di relax alle Terme Sensoriali Chianciano La vita odierna è sempre più frenetica, sempre più veloce: se state leggendo questo articolo sulle Terme Sensoriali

Terme di Sassetta

Dove si trovano? Le Terme di Sassetta si trovano nel Comune di Sassetta in provincia di Livorno. Questo comune si trova nella Val di Cornia,

Terme di Catullo

Terme di Catullo: le terme decantate dal poeta Catullo Riconosciute dal FAI, il Fondo Ambiente Italiano, la fondazione italiana che si occupa della tutela, della

Terme Pisane

La Toscana: terra di terme e non solo La Toscana è una terra meravigliosa, ricca di buon cibo, ottimo vino, arte, storia, cultura e natura

Terme di Merano

Collocazione Le Terme di Merano, assieme alle Terme di Pejo e alle QC Terme Pozza di Fassa, della catena QC Terme, fanno parte del parco delle