Terme in Emilia-Romagna

Terme in Emilia-Romagna

Se cercate delle Terme in Emilia-Romagna, siete nel posto giusto! Con 8 province, la regione Emilia-Romagna vanta 19 località termali e 23 centri termali. Tra le altre cose, i territori emiliani e romagnoli sono molto importanti sul piano termale perché hanno un sottosuolo molto ricco e acque minerali salutari. Ai centri termali situati in questa regione si affiancano delle beauty, ma anche 25 campi da Golf, 13 porti attrezzati, percorsi cicloturistici e naturalistici. L’Emilia-Romagna, si sa, è da scoprire! E non mancano i percorsi enogastronomici e artistici, nelle maggiori città ricche di storia dell’epoca medievale.

Sul piano termale, i centri termali dell’Emilia Romagna sono percorsi di benessere. Infatti, oltre al beneficio delle acque termali, si segnalano la diagnostica, la riabilitazione e i trattamenti estetici. Oltre al relax e al benessere delle terme, inoltre, in questa regione si possono fare passeggiate rilassanti dove si respira aria pura. In particolare il territorio romagnolo, sul mare ed emiliano, sulla collina, offrono degli spunti lontani dal caos metropolitano.

Ma andiamo a scoprire insieme le maggiori terme in Emilia-Romagna, situate tra i monti, vicino al mare o sul territorio collinare, spostandoci di provincia in provincia.

 

Terme in provincia di Parma

Se si parla di Terme in Emilia-Romagna, come non citare la provincia di Parma, in territorio emiliano. Le terme di Parma sono considerate le più complete d’Europa. Infatti, si segnalano le Terme di Monticelli, ma anche gli stabilimenti termali in stile Liberty di Salsomaggiore Terme. Rientrano nella rosa delle terme di questa provincia anche le Terme di Tabiano e di Sant’Andrea. Si aggiungono, poi, le Terme del Baistrocchi.

Parma è importantissima anche dal punto di vista artistico. Insieme ai borghi e alle città che rientrano nella sua provincia, è considerata “la capitale della gastronomia di eccellenza”. Se si visita questa città, è d’obbligo una fermata ai monasteri ed ai castelli medioevali. Si consiglia, primo fra tutti, il Castello di Fontanellato. A seguire, il Castello di Montechiarugolo nel Comune delle Terme di Monticelli.

 

Terme in provincia di Modena

Insieme a Ravenna e Ferrara, Modena vanta di un patrimonio culturale sotto la tutela dell’Unesco. Questa provincia è famosa anche per le stazioni sciistiche e il territorio collinare. È altresì nota per le automobili Ferrari, (i bolidi del Cavallino Rampante), l’aceto balsamico Tradizionale, la ciliegia di Vignola, il Lambrusco.

Per quanto riguarda le terme, questa provincia ne possiede indubbiamente di interessanti. A pochi Km da Modena, infatti, ci sono le Terme della Salvarola e Sassuolo. Questa struttura si trova in collina, a 3 km da Sassuolo, circondata da rocche e castelli.

Se si vuole prenotare un weekend alle terme, si consiglia anche una visita nei siti artistici più vicini, come la reggia di Palazzo Ducale, di epoca Barocca; era, infatti, il luogo di villeggiatura del Duca Francesco d’Este, al cui interno si possono ammirare decori e affreschi.

 

Terme in provincia di Reggio Emilia

Reggio Emilia, tra i centri del versante appenninico, è citata anche da Cesare Zavattini proprio per la sua storia. Si ricordano, fra le altre ricchezze artistiche, i castelli medioevali di Matilde di Canossa. Importante anche sul piano enogastronomico, con la Strada dei Vini e dei Sapori.

Reggio Emilia è ugualmente nota in ambito termale. Ad esempio, sono molto famose le Terme di Santa Lucia a Cervarezza.
A queste, si aggiungono delle strutture alberghiere o dei club in cui è possibile accedere alla Spa-Centro Benessere. Ad esempio, si segnala il centro benessere e salute Camelot Club, proprio a Reggio Emilia.

Terme in provincia di Bologna

Se siete alla ricerca di Terme in provincia di Bologna, in quest’articolo vi segnaleremo cinque località termali. Oltre al Villaggio della Salute Più, a cui abbiamo dedicato già un articolo, questa provincia ha anche altri centri termali. Tra questi, le storiche Terme Felsinee. Ancora, le Terme San Luca di Bologna, da cui si possono poi raggiungere le fonti delle Terme di Porretta e Castel San Pietro Terme. Se poi cercate un centro ottimo per la salute, si segnalano anche le Terme dell’Agriturismo.

Oltre ai suoi centri termali, Bologna è importante perché è uno dei centri storici meglio conservati d’Europa. Si pensi a Piazza Maggiore, le torri, i portici, i monumenti. Ma si ricordi anche la rilevanza culturale di Palazzo d’Accursio, Palazzo dell’Archiginnasio, San Petronio ed il complesso della Basilica di Santo Stefano. Il “viaggio della cultura” trova il proprio fulcro nell’Università, la più antica d’Europa.

 

Terme in provincia di Ferrara

Un’altra provincia in Emilia-Romagna in cui è possibile trovare strutture termali, è la provincia di Ferrara. Questa città è nota principalmente per la sua eleganza e la bellezza, sintetizzate nello spazio urbano. Ferrara è espressione degli ideali del Rinascimento e dal 1995 è Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Questo riconoscimento è stato esteso, nel 1999, anche al territorio circostante. È, infatti, Patrimonio Mondiale dell’Unesco anche il Delta del Po.

Parlando delle terme, la struttura principale si trova a Lido delle Nazioni. Stiamo facendo riferimento alle Thermae Oasis. Nello specifico, questa struttura termale è situata nel cuore del parco del Delta del Po. Fa parte del Tahiti Camping & Thermae Bungalow Park, un’oasi di divertimento e relax per famiglie, il tutto a contatto con la natura.

Nonostante sia presente sul territorio emiliano da 14 anni, questo centro termale è stato solo recentemente accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale. I motivi di questo accreditamento si ritrovano facilmente nel Pozzo Cà Rossa, fonte di acqua salsobromoiodica. Quest’acqua termale, infatti, è riconosciuta terapeuticamente valida per la balneo-fangoterapia.

 

Terme in provincia di Ravenna

Tra le altre terme in Emilia-Romagna, sicuramente importanti sono le strutture termali in provincia di Ravenna. Questa provincia in territorio romagnolo è già nota per essere stata capitale bizantina, e dunque per la sua arte. Questa, risiede in particolare nel complesso di San Vitale ed il Mausoleo di Galla Placidia, che sono nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Questo titolo evidenzia il fatto che questa provincia romagnola custodisce il più ricco patrimonio di mosaici dell’umanità, risalente al V e al VI secolo.

Dal punto di vista naturalistico, invece, si sottolineano la pineta secolare e i lidi sabbiosi. Qui, ad esempio, sorge il primo centro termale: stiamo parlando delle Terme di Punta Marina, località che contribuisce a rendere uniche le nove spiagge di Ravenna. Nel territorio collinare, si segnalano gli altri centri termali. Tra questi, le Terme di Brisighella, le Terme di Riolo e le Terme di Cervia, situate nella città omonima.

 

Terme in provincia di Forlì-Cesena

Continuando sul territorio romagnolo, ma spostandoci verso Forlì-Cesena, ecco un’altra provincia in cui si possono trovare dei centri termali. Rinomate le strutture di Bagno di Romagna: stiamo parlando proprio di Euroterme, Sant’Agnese e Gran Hotel Terme Roseo. A queste, si aggiungono i centri di Castrocaro e Bertinoro.

Inoltre, dal punto di vista artistico, se siete a Cesena vi consigliamo di vedere Piazza del Popolo, tra le più antiche della città. Qui, anticamente passava la nota Via Emilia. A Forlì, invece, si suggerisce la visita del palazzo nobiliare Paolucci de Calboli. Questo, sorge a poca distanza dall’abbazia di san Mercuriale.

 

Terme in provincia di Rimini

Finendo il nostro percorso termale con la provincia di Rimini, bisogna dire innanzitutto che da 160 anni Rimini rappresenta i sogni di generazioni di turisti. Questa città, infatti, è molto nota per la cordialità e per la capacità di accoglienza calorosa dei suoi abitanti. A questo, si aggiunge il territorio, che offre 15 km di spiaggia, un punto di riferimento del turismo internazionale.

A Rimini è legata anche la scenografia dei film di Fellini. Proprio a questo regista, personaggio di punta del mondo del cinema, è stato dedicato un museo. Il museo si trova nella casa del regista ed è stato inaugurato nel 2003.

A livello storico, Rimini è stata una città ambita e contesa, capitale di una Signoria. Proprio per questo, dal punto di vista artistico è ricca di tracce: stiamo parlando del Ponte di Tiberio all’Arco di Augusto, dal Tempio Malatestiano alla Domus del Chirurgo.

Per quanto riguarda le strutture termali, il punto di riferimento di Rimini è costituito da Rimini Terme. Questo centro è l’unico tra le terme in Emilia-Romagna che usa acqua di mare e termale per le cure e i trattamenti.

Cosa aspettate a prenotare la vostra vacanza alle terme in Emilia-Romagna?

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

Grotte di Camerano

Grotte di Camerano Se state visitando le Terme nelle Marche, e vi trovate in provincia di Ancona, sappiate che a soli 4 km di distanza

Terme nelle Marche

Generalità sulle Terme marchigiane nelle varie province Al pari di molte altre regioni d’Italia, anche le Marche sono ricche di centri termali e strutture in

terme di chianciano

Terme Sensoriali di Chianciano

Vacanza di relax alle Terme Sensoriali Chianciano La vita odierna è sempre più frenetica, sempre più veloce: se state leggendo questo articolo sulle Terme Sensoriali

Terme di Sassetta

Dove si trovano? Le Terme di Sassetta si trovano nel Comune di Sassetta in provincia di Livorno. Questo comune si trova nella Val di Cornia,

Terme di Catullo

Terme di Catullo: le terme decantate dal poeta Catullo Riconosciute dal FAI, il Fondo Ambiente Italiano, la fondazione italiana che si occupa della tutela, della