Bonus Terme: prenotazioni possibili dal 8 Novembre

Il bonus terme è un’agevolazione per il cittadino, avviata con un DDL del 1 Luglio 2021. Lo Stato ha messo a disposizione 53 milioni di euro, proprio per far ripartire questo settore danneggiato dal COVID. L’obiettivo è quello di consentire al cittadino la prenotazione dei servizi termali con uno sconto. Naturalmente, c’è un elenco di siti termali accreditati, visitabile a questo link. Ma andiamo a spiegare nel dettaglio qual è il focus di questa opportunità.

Bonus terme: come funziona

Il bonus terme, di base, copre fino al 100% del servizio termale acquistato, fino a un valore massimo di 200 euro. Se ci dovesse essere un eccesso di costo, naturalmente sarebbe a carico del cittadino.

L’incentivo può essere richiesto da ogni cittadino maggiorenne senza limiti di ISEE e di alcun tipo legati al nucleo familiare d’origine. Questo vuol dire che possono richiederlo TUTTI i componenti del nucleo familiare, a patto che siano maggiorenni.

Per poter essere ammessi all’accesso del bonus, non si deve verificare incompatibilità; in altri termini, i servizi termali non devono già essere a carico del Servizio Sanitario Nazionale. Non devono, però, essere neanche a carico di altri enti pubblici, come ad esempio INPS/INAIL. Non ci devono essere convenzioni aggiuntive a questo beneficio governativo. Possono, però, esserci delle detrazioni sul costo che non risulta essere coperto dal bonus.

Per regolamento, il beneficio statale non è cedibile a terzi e non si può chiedere di cambiare il buono per un corrispettivo in denaro.

Ai fini fiscali, della compilazione dell’ISEE, va specificato che quest’agevolazione statale non costituisce reddito.

Quando si potrà attivare

Il famoso “click day” sarà proprio l’8 Novembre a partire dalle ore 12.00. da quel momento sarà possibile prenotare direttamente presso le strutture termali accreditate. L’elenco degli stabilimenti termali che hanno aderito a questa iniziativa ministeriale è stato reso pubblico dal 2 Novembre sui siti internet del Ministero e di Invitalia.

Una volta effettuata la prenotazione online, sarà proprio il centro termale a provvedere al rilascio dell’attestato di prenotazione.

Termini e tempistiche

Per quanto riguarda le tempistiche di validità dopo l’attivazione del bonus terme, la prenotazione si mantiene fino a 60 giorni dalla sua emissione; dopo questi termini, se il cittadino non si è ancora recato presso la struttura, l’agevolazione si considera “persa”.

Bonus terme: elenco delle strutture accreditate

Per quanto riguarda tutti gli stabilimenti termali che aderiscono al bonus terme, l’elenco è disponibile sul sito del ministero. Tuttavia, è in continuo aggiornamento, quindi si consiglia di visitare frequentemente la piattaforma.

Vediamo insieme le principali, divise per regione.

Trentino Alto Adige

Nella regione altoatesina, tra i centri termali regionali, l’unico accreditato con il bonus ministeriale è quello delle QC Terme, situato a Pozza di Fassa. QC Terme Dolomiti usa le acque termali che provengono direttamente dalla sorgente di Alloch; è un’acqua termale che veniva usata sin dai tempi antichi per la ricca presenza di sali minerali, zolfo e calcio.

La struttura si sviluppa in un’area di 4.300 metri quadrati, che comprendono piscine e spazi esterni. In particolare i luoghi esterni sono pensati per la pratica del forest bathing.

Cos’è e come si effettua il forest bathing

Facendo un approfondimento sul forest bathing, è una pratica di benessere inserita nella categoria della Forest Therapy. L’obiettivo è quello di ritrovare la connessione con la natura, servendosi di arti espressive e di mindfulness per la cura e la riabilitazione.

L’operatore di FT o FB – che può collaborare con strutture pubbliche o private – organizza delle attività nella natura; ad esempio, camminare scalzi in un bosco, ascoltare i suoni della natura (vento, fruscii), concentrarsi sugli odori (legno, resina) nei sentieri più boschivi.

I benefici principali del contatto con gli elementi naturali sono la riduzione dei livelli di stress e di tossine. Ne consegue che il nostro sistema immunitario è più solido, c’è una diminuzione di pressione arteriosa e degli stati depressivi.

La pratica del FB e della FT era già sviluppata in Giappone con il nome di shinrin-yoku; non a caso, i giapponesi sono tra le persone più longeve del mondo.

Il momento migliore per effettuare il forest bathing e la forest therapy in generale è l’estate. Questo perchè, specie nel Trentino, in cui ci sono oltre 1000 specie di alberi e una fitta biodiversità, si sviluppano in pieno le conifere che danno effetti balsamici al sistema respiratorio.

Lombardia

In Lombardia, invece, il centro più bello a cui far riferimento per la prenotazione del bonus è quello di Boario Terme. Le acque, si sa, sono acque solfato-calciche aclorurate e provengono da quattro diverse sorgenti: Antica Fonte, Fausta, Igea e Silia.

Situate in provincia di Brescia, il centro di riferimento ha 150 anni ed è immerso in un parco termale. Tra le altre cose, questo centro è anche un’attrazione storica per via di Alessandro Manzoni.

Lo scrittore milanese soggiornò per un periodo in un albergo vicino alle terme di Boario nel 1845 e ne parlò positivamente. Fu proprio lui, quindi, a determinare la crescita del sistema turistico-alberghiero attorno al parco delle Fonti.

In aggiunta alle terme, uno dei motivi per cui di solito ci si reca nel sito di Boario è perché, superata l’area termale, ci si può addentrare nel parco di Luine. Proprio qui si trovano le più famose incisioni rupestri del periodo proto-camuno; stiamo parlando di 230 incisioni che risalgono a ben prima del 6000 a.C. Le rappresentazioni principali ritraggono degli animali durante il momento dell’uccisione. Ci sono, però, anche incisioni dell’età del Bronzo (2500-1200 a.C.) che hanno come tema la armi tipiche dell’epoca. Infine, seguono delle rappresentazioni dell’età del Ferro, con incisioni di armati, lotte e duelli. Per i bambini, infine, si può visitare l’Arkeopark.

Veneto

Spostandoci nella regione veneta, la struttura principale in cui si può prenotare il bonus terme è anche la più grande e rinomata della regione: stiamo parlando delle terme di Abano. In dittico con quelle di Montegrotto, sono situate sui colli euganei, nella pianura veneta della provincia di Padova.

Questo centro è particolarmente noto per curare i disturbi articolari, come Osteoporosi e reumatismi di ogni tipo (infiammatori, artriti, epicondiliti). Di conseguenza, ci si può andare anche per rinsaldare le ossa dopo lesioni traumatiche o piccole fratture e dopo particolari interventi ortopedici. Seguono i fanghi di Abano e la cura delle patologie respiratorie.

In particolare all’Hotel Plaza, una delle strutture di riferimento di questo centro termale, si può usufruire dell’innovativa Plaza Sensory Pool. Si tratta di una piscina con acqua termale che funziona per stimoli audiovisivi dinamici; di base, mentre si sta in immersione nella vasca, ci sono delle proiezioni e dei suoni studiati da specifici professionisti della psicologia per il rilassamento.

Emilia-Romagna

Scendendo ancora nella regione dell’Emilia-Romagna, ci sono due centri di riferimento in particolare: nell’area emiliana, ci si può prenotare alle terme di Salsomaggiore, situate in provincia di Parma. Nell’area romagnola, invece, si può effettuare una prenotazione al centro termale di Castrocaro, in provincia di Forlì-Cesena. Quest’ultimo è molto antico: vanta ormai 170 anni di attività e oltre 2 milioni di pazienti trattati.

Il centro termale romagnolo di Castrocaro ha erogato, in tutti questi anni, circa 26 milioni di cure; questo principalmente per via delle acque salsobromoiodiche, che erano note già in epoca romana per i fini terapeutici. Ugualmente è molto famoso il centro termale di Salsomaggiore, soprattutto a causa delle sue acque ipertoniche.

L’accesso tramite Green Pass

Naturalmente, i centri termali sono stati tra i più colpiti dalla pandemia del 2020. Per questo, in tutte le strutture ci sono dei requisiti obbligatori, come l’accesso tramite Green Pass.

Tuttavia, nel sito di Castrocaro, essendo in realtà un sito autorizzato e accreditato, non è richiesta la certificazione verde per determinate cure. Tra queste, quelle termali, le visite specialistiche ed i trattamenti estetici. Ugualmente, non c’è bisogno di Green Pass per cure riabilitative e per usufruire di prestazioni sanitarie presso Il reparto Diagnostica per Immagini Cure termali.

L’accesso alla Piscina Magiche Acque

Nella struttura termale di Castrocaro c’è un’area denominata “Piscina Magiche Acque”; si tratta di un’area riservata a bambini ed adulti, i cui costi d’accesso sono così definiti:

Prezzo d’ingresso: € 20 per ogni adulto, € 15 per ogni bambino fino a 13 anni compiuti. Nota Bene: c’è un’età minima d’accesso per i bambini, ossia 3 anni.

Sempre a causa dell’epidemia da Covid-19 e per le nuove disposizioni di legge ministeriali, dal 6 Agosto 2021 ci sono nuove regole per l’accesso alla Piscina Termale Magiche Acque. Per quest’area nello specifico è richiesto il Green Pass, ma ad eccezione dei soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale, ossia i bambini e le bambine che hanno un’età inferiore ai 12 anni. Sono esclusi anche i soggetti che presentano un’esenzione da parte del proprio medico curante.

In sostanza, quindi, possono accedere alla Piscina Termale Magiche Acque coloro che sono vaccinati (in prima, seconda o tutte e tre le dosi), chi è guarito dal virus corona fino a 6 mesi prima dell’accesso e, naturalmente, chi presenta l’esito negativo del tampone rapido (48 ore prima dell’accesso alla struttura) o molecolare negativo.

 

Toscana

Numerosi sono gli stabilimenti toscani che hanno aderito al Bonus Terme.
Tra le Terme in provincia di Siena troviamo le Terme di Montepulciano, le Terme Antica Querciolaia di Rapolano, Terme San Giovanni di Siena, Terme di Chianciano a Chianciano Terme, Ihc Italian Hospitality Collection di San Casciano dei Bagni.
A Grosseto troviamo: Etruria Nova a Grosseto, le Terme di Saturnia a Manciano, Antiche Terme Acqua di Sorano a Sorano.
Tra le Terme pisane troviamo: Ihc Italian Hospitality Collection di San Giuliano Terme, Bagni di Casciana a Casciana Terme Lari.
A Pistoia: le Terme di Montecatini a Montecatini Terme e Ihc Italian Hospitality Collection di Monsummano Terme.
In provincia di Massa e Carrara: Versilia Ng di Montignoso

 

 

 

 

 

 

 

Per tutte le altre strutture termali del centro e del Sud Italia in cui si può richiedere una prenotazione con bonus terme, invitiamo a collegarsi sul sito di Invitalia, che, come già scritto, dispone dell’elenco aggiornato (in continuo aggiornamento) dei centri termali.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
On Key

Related Posts

terme di chianciano

Terme Sensoriali di Chianciano

Vacanza di relax alle Terme Sensoriali Chianciano La vita odierna è sempre più frenetica, sempre più veloce: se state leggendo questo articolo sulle Terme Sensoriali

Terme di Sassetta

Dove si trovano? Le Terme di Sassetta si trovano nel Comune di Sassetta in provincia di Livorno. Questo comune si trova nella Val di Cornia,

Terme di Catullo

Terme di Catullo: le terme decantate dal poeta Catullo Riconosciute dal FAI, il Fondo Ambiente Italiano, la fondazione italiana che si occupa della tutela, della

Terme Pisane

La Toscana: terra di terme e non solo La Toscana è una terra meravigliosa, ricca di buon cibo, ottimo vino, arte, storia, cultura e natura

Terme di Merano

Collocazione Le Terme di Merano, assieme alle Terme di Pejo e alle QC Terme Pozza di Fassa, della catena QC Terme, fanno parte del parco delle