Terme di Abano

Terme Abano: dove si trovano

Siete in Veneto e volete rilassarvi con una giornata alle terme? Non temete, è il posto giusto, dal momento in cui il Veneto è tra le regioni italiane con più strutture termali, oltre ad esempio alle Terme della Toscana. Con questo articolo vogliamo focalizzarci su Abano Terme, una struttura termale in provincia di Padova e quindi geograficamente rientrante tra le Terme in Veneto, che è molto rinomata tra le Terme di Padova e al contempo uno dei migliori centri termali in Europa.

 

Storia del sito e articolazione dei centri termali

Anzitutto, la storia della città di Abano Terme è legata proprio alle sue acque termali: la stessa aggregazione cittadina si sviluppa, infatti, lungo un viale: il viale delle Terme.

Le strade e le case che costituiscono questo comune nel padovano sono molto curate ed i cittadini sono molto ospitali, anche perché Abano Terme è un importante punto di scambio con le più grandi città: Venezia, Padova, Verona e Vicenza; pertanto, è nell’interesse di tutti che Abano Terme abbia sempre degli standard molto alti.

La zona termale di Abano Terme è molto articolata e sicuramente non è limitata ad un solo stabilimento termale: su tutto il territorio, infatti, c’è un numero elevato di fonti termali che hanno determinato la possibilità che ogni centro termale disponesse di un proprio pozzo di captazione autonomo: questo vuol dire che ogni centro termale ha la possibilità di maturare e rigenerare liberamente i fanghi termali e, dunque, ogni struttura può disporre della possibilità di sottoporre gli ospiti alle cure termali.

Grazie a questa articolazione, ad Abano Terme si identificano circa 120 alberghi, di cui almeno 60 – la metà – dispongono di piscine termali e uno stabilimento balneare interno, uno staff medico specializzato, tutti usufruibili tutto l’anno.

 

Acqua, fonte e fanghi termale

Le acque delle Terme di Abano sono salso-bromo-iodiche e sono indicate in particolare per la cura di malattie dermatologiche e per chi ha problemi di tipo vascolare. Inoltre, sono molto efficaci per il dimagrimento, poiché l’attività fisica nell’acqua ad alta temperatura, favorisce lo scioglimento dei grassi

L’ acqua termale di Abano Terme è anche anche utilizzata per la maturazione e la rigenerazione dei fanghi di Abano Terme: la fangoterapia è molto diffusa nei centri termali; in questa struttura in particolare, i fanghi sono preparati con l’acqua termale l’argilla di Albano. A questo composto viene poi aggiunto un mix di microrganismi e sostanze naturali.

La maturazione dei fanghi è un processo lungo e delicato: per essere fruibili come trattamento terapeutico e per la cosmesi, i fanghi hanno bisogno di maturare in vasche di maturazione appositamente dedicate dove restano a contatto con l’acqua termale per circa un mese.

 

Abano Terme: stabilimenti termali, il percorso benessere ed i trattamenti

Nella città di Abano Terme, come già detto, ci sono circa 60 strutture che offrono la possibilità di effettuare un percorso termale, un idropercorso, e di scegliere tra vari trattamenti, come la più famosa e già citata fangoterapia, ma anche la chinesiterapia e i massaggi. In più, per curare particolari disturbi a livello respiratorio, si possono effettuare dei cicli di docce nasali, nebulizzazioni, inalazioni e aerosol.

Ora andiamo a capire meglio quali sono le varie proposte di percorsi termali dei vari stabilimenti siti nelle Terme di Abano!

L’ospite che vuole prenotare un percorso benessere di tipo termale, può scegliere tra i sessanta stabilimenti di questo comune nel padovano, ognuno dei quali ha delle peculiarità. Per ragioni pratiche, ne citeremo solo alcuni. Ad esempio, lo Stabilimento dell’hotel Bristol Buja propone un servizio alberghiero a 5 stelle. Le acque di questo stabilimento sgorgano direttamente dalla fonte alla temperatura di circa 80°C e proprio per questo, prima dell’utilizzo, è necessario un loro raffreddamento. In virtù di questa caratteristica, l’acqua termale viene usata anche per riscaldare la struttura nei mesi invernali, cosa che contribuisce a rendere benefica l’aria al suo interno. All’interno di questo stabilimento, il percorso termale propone il percorso Kneipp, una doccia scozzese, varie saune – tra cui quella finlandese, un Bagno turco aromatizzato a 42 gradi ed una Grotta ai vapori termali che presenta un microclima umido ed una temperatura fra 37 e 40 gradi. Tra i servizi accessori di questo Stabilimento, invece, troviamo un campo da golf, la possibilità di fare dei meeting per un totale di tre sale congressi, un ristorante che – tra gli altri – dispone anche di menu vegani e ipocalorici, e infine un pool bar.

C’è poi lo Stabilimento Termale Hotel all’Alba, che è una struttura che propone percorsi termali appoggiandosi all’hotel di lusso Hotel all’Alba che vanta, ad esempio, di un ristorante panoramico sui Colli Euganei. Uno dei punti forti di questa struttura è il fatto che sorge vicino al Parco Urbano Termale, e ciò permette agli ospiti di unire i benefici dei trattamenti termali all’aria di qualità superiore del parco urbano termale; si possono, inoltre, fare attività all’aria aperta e percorsi esterni. All’interno di questo stabilimento, invece, è possibile usufruire di vari trattamenti: il bagno termale, ad esempio, si snoda in varie modalità, come il bagno termale al cioccolato o il bagno termale a base di latte, chiamato bagno termale di Cleopatra. Ci sono poi i trattamenti olistici come la cristalloterapia o il massaggio chakra. Su un piano curativo, invece, molto interessante è l’haloterapia, ossia la terapia del sale che consiste nell’assorbimento di particelle saline che viaggiano fino agli alveoli, tramite una semplice esposizione in grotte di sale. Infine, per quanto riguarda le vasche, lo Stabilimento Termale Hotel all’Alba dispone di 54 postazioni idromassaggio, cascate, giochi d’acqua, ma anche lettini idromassaggio linfodrenanti.

Oltre questi due stabilimenti possiamo però anche citare una struttura di una notevole importanza storica: si tratta dello Stabilimento Hotel Ariston Molino Buja. Il centro termale nelle sue funzioni legate alle acque termali ha origine solo nel 1938, ma la struttura sorge in realtà nel 1888 su un terreno su cui anticamente vi era un mulino adibito ad osteria. Tuttavia, la storia non finisce qui, dato che nella Prima Guerra Mondiale l’edificio venne usato prima come ospedale militare e poi come tipografia del comando.

I trattamenti di questa struttura sono sia di tipo curativo sia mirati al benessere; tra i primi, troviamo in particolare l’elettroterapia, che oggi è conosciuta maggiormente per la ionoforesi: il trattamento di elettroterapia si basa sull’applicazione di impulsi elettrici alternati (in questo caso si parla di elettrostimolazione) oppure continui (ionoforesi) al fine di ottenere un effetto terapeutico. Tra i trattamenti di benessere, invece, oltre alle opzioni di linfodrenaggio, è sicuramente di rilievo la riflessologia plantare, ossia una tecnica di massaggio basata su studi olistici in cui, stimolando dei punti del piede corrispondenti ad una parte del corpo ed individuandone le parti dolenti, si andrebbe ad accelerare ed invogliare il processo di autoguarigione dell’individuo e di quella parte del corpo, le cui manifestazioni fisiche sono molto spesso riconducibili ad un problema di tipo emotivo.

Altre terme in prossimità delle Terme di Abano

Rimanendo sempre nella regione Veneto, a circa un’ora e un quarto di auto, tramite autostrada A4, si raggiungono le Terme Aquardens. Inaugurate nel 2012, sono il parco termale più grande d’Italia, con un complesso architettonico che copre oltre 60.000mq di superficie. Geograficamente rientrano tra le Terme in Veneto e si trovano a Pescantina, nelle colline della Valpolicella, alle porte di Verona e a pochi passi dal Lago di Garda.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

Grotte di Camerano

Grotte di Camerano Se state visitando le Terme nelle Marche, e vi trovate in provincia di Ancona, sappiate che a soli 4 km di distanza

Terme nelle Marche

Generalità sulle Terme marchigiane nelle varie province Al pari di molte altre regioni d’Italia, anche le Marche sono ricche di centri termali e strutture in

terme di chianciano

Terme Sensoriali di Chianciano

Vacanza di relax alle Terme Sensoriali Chianciano La vita odierna è sempre più frenetica, sempre più veloce: se state leggendo questo articolo sulle Terme Sensoriali

Terme di Sassetta

Dove si trovano? Le Terme di Sassetta si trovano nel Comune di Sassetta in provincia di Livorno. Questo comune si trova nella Val di Cornia,

Terme di Catullo

Terme di Catullo: le terme decantate dal poeta Catullo Riconosciute dal FAI, il Fondo Ambiente Italiano, la fondazione italiana che si occupa della tutela, della