Terme in montagna

Terme in montagna: rilassarsi e rigenerarsi ad alta quota

Cosa c’è di più suggestivo che godersi il relax di uno stabilimento termale, circondati dalla natura selvaggia delle montagne? Cosa c’è di più spettacolare che potersi riposare, rigenerare e beneficiare delle proprietà curative dell’acqua termale, durante la settimana bianca, dopo una giornata passata a sciare o a fare snowboard?

L’Italia offre una buona scelta di strutture termali di questo tipo e questo è proprio il periodo giusto per visitarle, approfittando del Bonus Terme messo a disposizione dallo stato italiano.

Vediamo insieme quali sono le terme in montagna più ambite da chi desidera godere della straordinaria esperienza di starsene immersi nell’acqua bollente in costume da bagno mentre tutto intorno il panorama è imbiancato dalla neve!

Scopriamo insieme i più affascinanti siti termali che fioccano tra le montagne.

 

Terme di Merano

Desideri nuotare e fare la sauna nel centro della città? Allora il posto ideale per te sono, senza dubbio, le Terme di Merano, uno degli stabilimenti più rinomati tra le Terme in montagna! Lo stabilimento termale consta di una elegante struttura in vetro con una superficie di 48 per 48 metri quadrati, che ospita tredici piscine coperte con una superficie d’acqua di 750 metri quadrati. Vi è una grande scelta di servizi: c’è la vasca sportiva, la vasca con acqua di sorgente, la vasca ad idromassaggio e quella con acqua salina. Durante il periodo estivo, quando il parco termale è aperto, vale a dire da metà maggio a metà settembre, ti puoi godere tutta la varietà delle Terme Merano. Mentre durante la stagione invernale, quando le montagne che incorniciano le Terme Merano sono innevate, l’area al coperto delle Terme è perfetta per godersi il calore e l’atmosfera di preziosa intimità. In ogni caso, lasciarsi cullare dall’acqua delle nostre piscine è sempre un’ottima idea in qualsiasi stagione. Si può inoltre usufruire di offerte di benessere innovative, come i Fire Place nell’area saune e piscine, le grandi isole della quiete e del relax, il Sun Deck nell’area esterna e, naturalmente, l’immenso parco termale con le nicchie all’ombra e i Relax Lounge. Si può godere anche della nuovissima area sauna delle Terme Merano che rappresenta una gioia per tutti i sensi: in questa zona, l’atmosfera raccolta contribuisce a distendere corpo e anima. Alle Terme Merano puoi scegliere tra diverse esperienze di sauna: dal delicato bagno di vapore con gettate di vapore alle erbe alla Sauna al fieno biologico dell’Alto Adige, fino al calore secco di una delle saune finlandesi. La nuova chicca delle Terme Merano è certamente il Roof Whirlpoolm, una vasca in cui ci si può rilassare tutto l’anno, sotto il cielo stellato.

Come arrivarci? Le Terme di Merano sono raggiungibili a piedi attraverso il ponte delle Terme, che attraversa il Passirio presso il Kurhaus, oppure in auto, che può essere parcheggiata direttamente nel proprio parcheggio sotterraneo.

 

Terme Pejo

Le Terme di Pejo, situate a 1.390 metri di altitudine nel Parco Nazionale dello Stelvio, rappresentano un perfetto esempio della sinergia tra benessere e la natura di una valle alpina dominata dalle cime del gruppo montuoso dell’Ortles-Cevedale e ricca di laghi alpini, torrenti e cascate. L’acqua è la vera protagonista della Val di Pejo: ghiacciai, laghi, neve e fonti minerali sono alcune delle sue manifestazioni. Le acque termali di Pejo sono note da secoli per le loro proprietà curative: le sorgenti della Antica Fonte, della Nuova Fonte e della Fonte Alpina servono per curare, in modo naturale, alcuni disturbi delle articolazioni, della circolazione venosa e linfatica, della pelle, delle vie respiratorie, dell’apparato gastroenterico e delle vie urinarie.

La Val di Pejo dispone, inoltre, di una vasta gamma di strutture ricettive dislocate nella località di Peio Fonti, dove sono situate le Terme, nella località di Cogolo e negli altri paesi limitrofi. Si può decidere di usufruire di tutti i servizi e i trattamenti curativi offerti, direttamente nel centro termale dalle Terme di Pejo che dispone anche di area wellness o prenotare un soggiorno in uno degli hotel con spa della zona, come il Leading Nature & Wellness Resort Kristiania (4 stelle superior), con trattamenti speciali come i rituali viso e corpo all’estratto di orchidea alpina, con un costo di circa 150 euro a notte.

Come arrivare se non si alloggia a Peio Fonti? Chi non alloggia a Peio Fonti può raggiungere lo stabilimento termale tramite il proprio mezzo, con i mezzi di trasporto pubblici oppure con l’apposito servizio di bus navetta attivo sia in estate che in inverno. Le Terme di Pejo sono aperte sia nel periodo estivo (da giugno a ottobre) che in quello invernale-primaverile (da dicembre ad aprile).

 

Terme di Bormio

Siamo in alta Valtellina, a circa 1230 metri d’altezza. Si tratta di una località già nota ai più per la sua lunga fama legata alle sue piste, visto che per vent’anni è stata sede della Discesa maschile di Coppa del Mondo e ha ospitato anche i Mondiali di sci alpino nel 1985 e nel 2005. A Bormio i turisti alternano da sempre le giornate sugli sci ai tuffi nelle acque termali, che sgorgano dalla sorgente Cinglaccia e che sono famose per i loro effetti benefici e curativi. Le QC Terme Bormio fanno parte del complesso QC Terme ed è possibile usufruire di diversi servizi pensati, in maniera mirata, per il benessere e la cura della persona: tra questi vi è sia la tradizionale balneoterapia, in vasca singola con acqua a trentotto gradi, sia le cure inalatorie. A questi si aggiungono la fangoterapia e il classico percorso vascolare ispirato al metodo Kneipp. Inoltre, lo stabilimento termale di Bormio rappresenta uno dei centri di eccellenza per le terapie riabilitatorie per situazioni post-traumatiche o post-chirurgiche. Per quanto concerne la struttura poi, gli spazi di queste terme sono organizzati in diverse sezioni: le aree aperte a tutti, tra cui la vasca per il nuoto indoor, quella natatoria outdoor, la vasca termale “Quattro Stagioni”, il solarium e il parco termale. Vi sono poi quelle dedicate nello specifico agli adulti (si intendono persone con età superiore ai 16 anni), ossia la loggia termale, il thermarium e il percorso con sauna finlandese, bagno turco e vasca gelata. Inoltre, si trova anche l’area dedicata ai bambini, come le piscine con profondità ridotta, la vasca “clown” attrezzata con giochi e la vasca interna “fungo” con giochi d’acqua e uno scivolo a tubo lungo sessanta metri. Tra i diversi stabilimenti a disposizione vi è poi QC Terme Bagni Vecchi, che propone un tuffo nella storia dei Bagni Romani con una piscina panoramica all’aperto a picco sulla conca di Bormio. A disposizione dei clienti è predisposto anche un hotel a 4 stelle con pacchetti di offerte di diverso genere: dall’esperienza “all inclusive”, che prevede due notti a partire da 636 euro, fino al soggiorno nella Suite Reale con l’offerta di una notte a 920 euro circa. Infine ci sono i Bagni Nuovi di QC Terme, con sette vasche all’aperto e annesso il Grand Hotel, un resort a cinque stelle immerso nel Parco Nazionale dello Stelvio con prezzi a partire da 248 euro a notte.

Come arrivarci? Da Bormio, il collegamento tramite un bus diretto per Bagni Nuovi o Vecchi c’è solo durante la stagione estiva. Conviene prendere un taxi (la fermata dei taxi è proprio di fronte alla stazione dei bus). I Bagni Nuovi sono a 2 km in direzione di Livigno mentre i Bagni Vecchi a 4 km direzione Passo dello Stelvio. Per i Bagni, si consiglia di prenotare prima perché sono abbastanza pieni nel weekend (si può farlo direttamente sul loro sito bagnidibormio.it) mentre Bormio Terme, che si trova in paese, non è a prenotazione ed è raggiungibile a piedi dalla stazione dei bus (Info, anche per gli orari: bormioterme.it).

 

Terme di Saint Vincent

La sorgente termale di Saint Vincent, ricordata anche come celebre località sciistica della Valle d’Aosta, venne scoperta per la prima volta dall’abate Jean Baptiste Perret nel 1770 e identificata con il nome di Fons Salutis. Le sue acque termali sono bicarbonato-solfato-alcaline-bromo-iodiche-carboniche e per la loro particolare composizione sono indicate per la cura di malattie gastro-enteriche e delle vie respiratorie. Lo stabilimento termale di Saint Vincent è immerso in un paesaggio incantevole, contornato dalle splendide cime alpine della Valle d’Aosta: esso offre un ambiente unico, sofisticato e di elegante design. Il percorso si sviluppa attraverso tre piscine interne – Evya, vasca più grande con acqua a trentaquattro gradi centigradi, Egeria con vista sulla vallata e acqua a trentadue gradi centigradi e Tyla vasca di reazione con temperatura a ventisette gradi centigradi, e una vasca panoramica esterna Verny con acqua a trentasei gradi centigradi. Tutte le vasche sono dotate di idromassaggi, getti cervicali e percorsi vascolari. Completano l’offerta tre saune (una finlandese, una soft e una mediterranea), bagno di vapore, docce breeze, docce emozionali, cascata di ghiaccio, area relax con tisaneria e la terrazza panoramica con tre jacuzzi, la nuovissima Sauna Eco-Wood e l’oasi relax con vista sulla vallata.

La Spa delle Terme di Saint-Vincent propone una vasta scelta di trattamenti altamente qualificati, dalla massoterapia ai trattamenti estetici, ingredienti alla base di un emozionante connubio tra piacere, benessere e cura di sé.

Per quanto riguardano i prezzi d’ingresso, invece, quello giornaliero è vantaggioso: a partire da 25 euro in settimana e, 35 euro nei weekend. Inoltre, per i più lussuriosi, potrete fermarvi a dormire nell’Hotel de La Ville, un hotel a 4 stelle, il quale dispone di camere a partire da 130 euro a notte.

Come arrivare? Provenendo dall’autostrada TORINO – AOSTA: prendere l’uscita Châtillon-Saint-Vincent, svoltare a destra e imboccare “Località Soleil”; seguire le indicazioni per Saint-Vincent centro; giunto a Saint-Vincent, alla prima rotonda prendere la 2a uscita e imboccare Via Marconi; alla seconda rotonda prendere la 2a uscita e imboccare Via Roma; svoltare a sinistra e imboccare Viale IV Novembre dove sono ubicate le Terme di Saint-Vincent.

 

Terme di Livigno

Le Terme di Livigno appartengono alle Terme in provincia di Sondrio. Stiamo parlando di Aquagranda. La struttura si estende per circa 10.000mq e ci sono diverse aree dedicate al benessere e allo sport. Livigno, infatti, è situato a 1816 mt. di altezza e, proprio per la sua conformazione geografica, è il luogo ideale per gli allenamenti in altura.

Tra le aree sportive della struttura di Aquagranda c’è la sezione Run&Play. Creata nel 2019, l’area Run&Play ospita la pista d’atletica. È quindi situata all’esterno ed è anche circondata da una cinta di vegetazione per proteggere i corridori dal vento. Si affaccia sul panorama delle Alpi Italiane e permette di allenarsi a 1816 m sul livello del mare.

Per quanto riguarda l’area fitness, la nuova tecnologia della struttura comprende anche il sistema mywellness cloud: si tratta di una piattaforma collegata ad un’app sul cellulare, che permette di accedere agli allenamenti e di memorizzare i risultati ottenuti. È accessibile da qualsiasi parte del mondo e i dati memorizzati si possono nuovamente consultare. Nella palestra ci sono Personal Trainer qualificati che formulano i piani di allenamento personalizzati sulla base degli obiettivi del Cliente.

Per quanto riguarda l’area pool, stiamo parlando di una piscina in cui vengono effettuati diversi corsi, dal nuoto libero alle lezioni con istruttori qualificati per adulti e bambini. Oltre questo, però, la struttura propone anche dei Corsi Acqua. Per fare degli esempi, ricordiamo Hydrobike ed Acquagym. Questi due corsi uniscono il movimento in acqua alla musica e sono delle pratiche fitness molto gettonate.

Per quanto riguarda le aree benessere della struttura di Aquagranda, prima tra tutti c’è la sezione Health&Beauty. Stiamo parlando di un centro estetico in cui si possono fare diversi trattamenti: Trattamento scrub, Trattamento con impacchi di argille, Massaggi, Trattamenti viso e corpo.

Tra le aree benessere del centro Aquagranda rientra anche la sezione Wellness&Relax. Questa sezione è un’area che presenta una architettura con elementi caratteristici della cultura montana. Al suo interno si sviluppa un percorso wellness e relax caratterizzato dal silenzio.

Terme di Pre-Saint-Didier

Ai piedi del Monte Bianco, nella cittadina di Pré-Saint-Didier, in Valle d’Aosta, si trovano le Terme di Pré-Saint-Didier. Queste, assieme alle Terme di Saint Vincent, sono i due centri termali più importanti della Val d’Aosta. Le sorgenti termali da cui proviene l’acqua di questa struttura si trovano alle origini della confluenza del torrente Verney nella Dora Baltea; da lì, fanno un percorso che conduce nella grotta artificiale che è posizionata alla base dell’Orrido di Pré-Saint-Didier. Le sue acque sono ricche di ferro, silici, carbonato di calcio e acidi arsenicali e hanno proprietà rilassanti, ricostituenti e antireumatiche.

La presenza del Monte Bianco offre degli scenari mozzafiato a queste terme che oltretutto si trovano in posizione strategica per visitare la Valdigne e più in generale la Valle d’Aosta: infatti la cittadina è situata tra le due strade che diramandosi vanno da una parte verso il Colle del Piccolo San Bernardo (da cui parte anche il percorso della Via Francigena) e dall’altra Courmayeur, nota anche per le mete di capodanno e vicinissima ai siti della Valle.

 

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
On Key

Related Posts

Terme di Sassetta

Dove si trovano? Le Terme di Sassetta si trovano nel Comune di Sassetta in provincia di Livorno. Questo comune si trova nella Val di Cornia,

Terme di Merano

Collocazione Le Terme di Merano, assieme alle Terme di Pejo e alle QC Terme Pozza di Fassa, della catena QC Terme, fanno parte del parco delle

Terme a Siena

Collocazione La Toscana è sicuramente una delle regioni italiane più ricche di storia e cultura e tradizioni enogastronomiche. Ciò la rende una meta ambita dai