Terme di Pejo

Pejo Terme: Dove si trovano

Il Trentino Alto Adige è una regione italiana molto ricca di terme così come la Toscana. Infatti numerose sono le Terme in Trentino Alto Adige come pure le Terme In Toscana

Così come le Terme di Merano, le Terme di Pejo sono un complesso termale del Trentino Alto Adige, situate a Peio Fonti. Le acque provengono da tre sorgenti diverse: l’Antica Fonte, la Nuova Fonte e la Fonte Alpina, a cui è peraltro dedicata una linea di cosmetica termale, disponibile sul sito internet https://www.termepejo.it/benessere/linea-cosmetica-fonte-alpina/ . Il complesso termale dispone di un’area fitness, la piscina e propone cure termali, massaggi e trattamenti estetici raggruppati nell’area wellness, a cui si può accedere singolarmente o con un pacchetto.

Pejo Terme: Altitudine e meteo

Le terme di Pejo sono situate nella Val di Pejo, nel Parco Nazionale dello Stelvio, a quasi 1400 metri di altezza. Proprio per la sua posizione, la stazione termale è dotata di una Ski Area formata da 6 impianti e 20km di piste, anche se per gli amanti dell’alta quota c’è una nuova funivia che conduce a 3000 metri di altezza, nella Val di Sole. Il clima non è particolarmente caldo, nel periodo estivo si toccano i 22 gradi, ma il 52% di umidità, contro i 30 di media nel resto della penisola; nel periodo invernale, invece, si va dai -1° ai -7°, con una media di due giorni di pioggia. La Val di Pejo, poi, oltre al Parco Nazionale dello Stelvio e alla Ski Area, comprende due musei: l’Ecomuseo Piccolo Mondo Alpino, che propone attività e progetti di sviluppo sostenibile, e i Musei Guerra Bianca e Punta Linke, che ospitano reperti della guerra e di sopravvivenza medica.

Pejo Terme: Cure termali

La struttura termale di Pejo propone diverse tipologie di cure, divise in sei categorie: cure idropiniche, cure inalatorie, la balneoterapia e la fangobalnoterapia, il percorso flebologico, la riabilitazione. Infine, come tutti i centri termali, è possibile effettuare delle visite specialistiche. Alcune cure sono convenzionate con il sistema sanitario nazionale: per l’elenco delle patologie in questione, afferenti ad ognuna delle sei categorie, si rimanda al link: https://www.termepejo.it/convenzioni/patologie-accreditate/

Le cure idropiniche sfruttano le tre diverse sorgenti termali: la persona che decide di sottoporsi ad una cura di questo tipo potrà bere l’acqua termale di una delle tre fonti, a seconda del proprio problema; in particolare la Fonte Aplina è particolarmente efficace contro i calcoli renali e l’eliminazione della renella, la Nuova Fonte è adatta contro le gastriti, mentre l’Antica Fonte serve da ricostituente di ferro nei soggetti anemici. La struttura termale segue l’ospite nelle cure idropiniche, spiegandogli le modalità in cui l’acqua vada bevuta, in rapporto all’entità della propria patologia.

Le cure inalatorie prevedono la nebulizzazione dell’acqua dell’Antica Fonte, che ha un effetto decongestionante ed anti-catarrale. Ci sono tre modalità in cui si può indirizzare il vapore: attraverso il getto diretto o tramite l’aerosol sonico e ionico, indicati per le sinusiti acute e croniche, per le rinosinusopatie e le rinopatie allergiche o vasomotorie.

La balneoterapia e la fangobalneoterapia sono dei trattamenti riservati a tutti coloro che soffrono di problemi alle articolazioni o infiammazioni muscolari. In particolare i fanghi sono stati maturati in specifiche fangaie in 6 mesi e si applicano ad una temperatura di 50 gradi, a cui segue un bagno purificante ed una fase di reazione di 10 minuti in posizione sdraiata.

Il percorso flebologico è indicato per chi ha problemi di microcircolo e sfrutta le acque della Nuova Fonte, che è ricca di gas carbonico che stimola il flusso del sangue.

La riabilitazione, infine, è dedicata al recupero della motilità, in particolare negli esiti di traumi o incidenti, e sfrutta la sorgente della Nuova Fonte. L’offerta propone sia una fisioterapia basata su ginnastica riabilitativa e terapie funzionali, che l’elettroterapia. Si rimanda, comunque, alla sezione dedicata, sul sito internet della struttura termale.

Pejo Terme: Orari

Gli orari di apertura variano a seconda della stagione, estiva o invernale, e sono diversi per tutti i servizi proposti, siano essi gli accessi in piscina o alle cure termali. Pur essendo mediamente aperti dalle 9.00 alle 16.00, per questi motivi si rimanda al link https://www.termepejo.it/terme/orari-estate-2019/ che collega al sito internet, in cui gli orari sono esposti per servizi ed aggiornati a seconda della stagione.

Pejo Terme: Prezzi

I prezzi variano a seconda dei trattamenti a cui l’ospite sceglie di sottoporsi, ma in linea generale sono molto economici, dal momento in cui una cura idropinica ad ingresso giornaliero costa, ad esempio, 4€. Ad ogni modo si rimanda al sito internet dedicato, in cui è disponibile un elenco dettagliato con i prezzi corrispondenti ad ogni prestazione medica: https://www.termepejo.it/listini/listino-cure-termali/

Per quanto riguarda la piscina e l’area fitness, si può accedere ad ogni area al costo di 7€ ciascuna, ma è possibile acquistare un pacchetto di servizi – la card basic– che comprende un ingresso in piscina, area fitness, wellness e, nel caso della card plus, l’area termale, a 25€ o 35€.

I costi dei massaggi variano dai 30€ ai 60€ a seconda della tipologia scelta – massaggio ayurveda o shiatsu ecc; infine, i trattamenti estetici sono sicuramente i più dispendiosi, dato che quasi tutti hanno un costo di 60€. Si rimanda anche qui al sito internet per una panoramica dei trattamenti proposti:  https://www.termepejo.it/listini/trattamenti-estetici/

Pejo TermeDove soggiornare

Il modo migliore per andare alle terme di Pejo è quello di soggiornare nella val di Pejo o nella val di Sole. Per quanto riguarda la val di Pejo, la guida on-line del sito internet delle Terme propone delle strutture di riferimento; si rimanda al link https://www.termepejo.it/dove-alloggiare/dove-alloggiare-val-di-pejo/ . Lo stesso vale per la Val di Sole, il cui link di riferimento è https://www.termepejo.it/dove-alloggiare/dove-alloggiare-val-di-sole/

Alternativamente, si può sempre scegliere di consultare la pagina internet dei maggiori servizi dedicati all’alloggio, facendo una breve ricerca su Google.

Pejo TermeCome arrivare

Lo stabilimento termale sito nella Val di Pejo è sicuramente più agevole da raggiungere in auto; basta imboccare, infatti, l’A22 in direzione Trento (da sud) o San Michele dell’Adige (da nord) o alternativamente, se si abita in zona, si può prendere la SS42.

L’altra alternativa è il treno: una volta arrivati a Trento, si può optare per la ferrovia Trento-Malè-Marilleva fino a Malè o Marilleva, da cui si può prendere un autobus della linea Trentino Trasporti.

L’ultima opzione è l’aereo, anche se è la più ostica, dal momento in cui dagli aeroporti di Bergamo-Orio al Serio, di Milano Linate o di Verona non partono delle navette per le Terme e quindi si dovrebbe comunque optare per l’automobile o per il treno.