Terme di Ischia

Terme sull’ isola di Ischia

Siete in vacanza sulla bellissima isola di Ischia e volete aggiungere alla vostra esperienza balneare anche quella di un centro termale? Allora siete nel posto giusto, perché con questo articolo scopriremo i più importanti parchi termali di Ischia, isola rinomata per la sua acqua termale ricche di minerali.

Giardini Poseidon Terme

Situati nel comune di Forio d’Ischia, più precisamente nella Baia di Citara, Giardini Poseidon Terme è il più grande parco termale dell’isola di Ischia. La sua estensione, infatti, è di circa 50.000 metri quadrati e comprende una spiaggia privata di circa 500 metri.

La struttura è circondata da un litorale ed un parco di sei ettari di terrazzamenti; comprende oltre venti piscine, tre punti di ristoro ed un centro benessere. Delle venti piscine, situate per la maggior parte tutte nell’area esterna, tre hanno acqua marina e sono riservate ai bambini. Ci sono anche piscine al coperto e piscine per disabili: vasche più grandi in cui le persone diversamente abili possono sentirsi a proprio agio; la struttura dispone di sollevatori per permettere a chi ha difficoltà motorie di immergersi in acqua, ma anche auto elettriche per il trasporto ed assistenti.

Il percorso termale inizia con una nuotata in acqua di mare, che aiuta a sciogliere i muscoli ed a preparare il corpo per l’acqua della sorgente. I punti forti del percorso termale dei Giardini Poseidon sono anzitutto la grotta di vapore, che è stata scavata nel tufo, in riferimento alla tradizione greco-romana; poi il percorso Kneipp, indicato per aiutare la circolazione, e che qui si articola in tre vasche che alternano acqua a 40 e 15 gradi ed infine una serie di piscine con idromassaggio. Ogni piscina ha una temperatura diversa, dai 34 ai 38 gradi, ed è intitolata ad una divinità o un personaggio mitologico, ad esempio Medusa, Afrodite.

Il sito internet della struttura offre delle ottime indicazioni per il percorso termale: ad esempio, l’idromassaggio dovrebbe partire dalla pianta del piede fin sopra il corpo, mentre il percorso Kneipp deve essere sempre iniziato camminando nella vasca dell’acqua calda.

Per il fatto che la struttura è prevalentemente esterna, le terme sono aperte fino al 31 ottobre dalle 9 alle 19.

 

Terme di Cavascura

Le Terme di Cavascura si trovano nel comune di Barano d’Ischia, più precisamente nella spiaggia dei Maronti.  Sono terme romane molto antiche, scavate nella roccia, o, come suggerisce il nome, nelle cave. Le acque di questa sorgente, nota in particolare nel periodo aragonese, arrivano ad una temperatura molto elevata, 83 gradi, e sono per questo classificate come ipertermali ed indicate in particolare per la cura di infiammazioni e fratture o postumi di interventi operatori.

Per raggiungere queste terme, si deve necessariamente partire dal porto di Sant’Angelo: da lì è possibile prendere un taxiboat ad un costo modico, ossia 3€.

Le terme di Cavascura sono molto suggestive: una base d’acqua calda introduce gli ospiti nella grotta, in cui si trovano le cascate, la sorgente ed una sauna naturale. Per chi, invece, volesse provare un’esperienza ugualmente bella, ma meno a diretto contatto con la natura, si può indirizzare verso il centro termale, che si trova all’interno della struttura costruita attorno al tufo e circondata da ginestre.

La struttura di Cavascura, infatti, è organizzata con docce termali, saune e lettini ed ha dei prezzi diversi a seconda dell’esperienza che vuole fare l’ospite. Ad esempio, per visitare solo lo stabilimento, c’è un costo di 1€, ma se si vuole fare un bagno e avere i lettini si può parlare di 12-14€.

Fonte delle Ninfe Nitrodi

La Fonte delle Ninfe Nitrodi è situata nella località Buonopane del comune di Barano d’Ischia ed è davvero molto antica: la sorgente, infatti, risale ai tempi della colonizzazione dell’isola di Ischia da parte dei greci.

La leggenda narra che molti guerrieri si recassero a Nitrodi per curarsi alla fonte termale e che la stessa Fonte diventò un luogo di culto: le sue acque, che avevano delle proprietà curative, furono ritenute dono di Apollo e delle Ninfe. Da qui, il nome Fonte delle Ninfe. A confermare ciò, dei rilievi rinvenuti nella seconda metà del 1700 e conservati nel Museo Archeologico di Napoli, in cui sono scolpite delle donne che si curano alla fonte e che fanno voto ad Apollo e alle Ninfe.

Circondata dalla macchia mediterranea, la struttura è organizzata in diversi terrazzamenti: c’è una parte esterna con ombrelloni, delle terrazze panoramiche, quattro solarium. Una perla di questo parco termale è sicuramente l’Oasi Nitrodi, uno spazio riservato solo a venti ospiti, per assicurare loro la dovuta tranquillità e il massimo relax. In questo angolo di parco, ci sono venti lettini e due postazioni con docce e lavabo in cui scorre direttamente l’acqua della sorgente a 28 gradi.

Così come l’Oasi Nitrodi, ci sono altri spazi del parco molto particolari; ad esempio, ci sono delle aree aromaterapiche, ossia dei punti del parco in cui l’ospite può scegliere di sostare per una cura idroaromaterapica: attraverso il contatto delle mani – ancora bagnate – con le piante officinali del parco, si possono stimolare le difese immunitarie e la circolazione.

Oltre al classico percorso benessere, uno dei punti forti di questa struttura è la varietà dei trattamenti che l’ospite può decidere di fare: ad esempio, quelli più caratteristici sono la marmaterapia ed il massaggio con bamboo: la prima è basata sul riequilibrio dei punti energetici del corpo – i punti marma; la seconda, invece, è la pratica di un massaggio con una canna di bamboo levigata per assorbire le energie in eccesso.

Il parco termale Fonte delle Ninfe Nitrodi, infine, ha una propria linea di cosmesi termale, la Ischia SpaEh. Questa dicitura non è nient’altro che l’acronimo di Salus Per Aquam Et Herbas, che racchiude gli studi dei benefici dell’acqua termale della fonte e delle piante officinali del parco.

Parco Negombo

Situato nella baia di San Montano a Ischia e costruito in circa quarant’anni, il Parco Negombo è una realtà affascinante: un parco idrotermale, i cui sentieri sono stati scavati nelle rocce del monte Vico, circondato da rocce vulcaniche e flora mediterranea. Andiamo ora a scoprire insieme le varie aree termali!

Innanzitutto il Buco Nero, un percorso scavato nella roccia vulcanica, da cui il nome, le cui acque scendono sottoforma di cascate ad una temperatura di 32 gradi. A seguire il Templare, una serie di docce di acque di sorgente a 30 gradi. In particolare, queste docce termali sono indicate per lo scioglimento della tensione muscolare e dei nodi che si posizionano sulle spalle e sulla nuca. C’è poi Nesti, un gruppo di tre vasche, i cui pavimenti sono ad uso solarium; infine Onphalos, una grotta di tufo che ha una profondità di 12 metri e un’altezza di 4. È un vero e proprio pozzo termale, i cui getti d’acqua sono indicati in particolare per la cervicale.

Nel Parco Negombo c’è anche un labirinto giapponese, ovvero due percorsi di acqua termale fredda e calda, alla temperatura di 38 e 18 gradi, il cui fondo vede dei ciottoli che, al passaggio dell’ospite, stimolano i punti del sistema venoso e linfatico.

Oltre a queste vasche, ce ne sono altre con idromassaggio ed alcune riservate ai bambini e con acqua marina.

Giardini Termali Aphrodite Apollon

Intitolato al dio del sole e alla dea dell’amore, il parco termale Giardini termali Aphrodite Apollon è situato nella località Sant’Angelo, all’interno del Miramare Sea Resort. È dunque riservato solo agli ospiti del Miramare oppure dell’Apollon Club.

La struttura ha un’estensione di 7000 metri quadrati e dispone di otto piscine che sono alimentate esclusivamente dall’acqua termale, ad una temperatura varia, tra i 20 e i 40 gradi.

Dotato anche di Spa, il parco ha un’area esclusiva denominata Active Bay: qui si possono effettuare lezioni di discipline olistiche e orientali come lo yoga o attività sportive come il pilates, dedicato all’allungamento muscolare.

 

Parco Termale Castiglione

Il Parco Termale Castiglione si trova nel comune di Casamicciola ed affaccia sulla costa napoletana. Raggiungibile tramite una funicolare, questa struttura dispone di 10 piscine, di cui due di acqua marina e otto di acqua termale, un punto ristoro con un bar e un ristorante, un’area con sdraio e lettini e la possibilità di fare corsi fitness.

Tra le piscine di questa struttura, si sottolinea in particolare la piscina olimpica, con acqua marina, che è circondata da una spiaggia privata.

Il Parco Termale Castiglione propone le saune naturali, il percorso Kneipp, ma soprattutto un reparto di cure termali; qui si possono effettuare inalazioni, aerosol, ma soprattutto la fangobalnoterapia e la massoterapia, ossia trattamenti basati sui fanghi e massaggi benessere.

 

Parco Termale Tropical

Il Parco Termale Tropical è una delle strutture termali della località Sant’Angelo d’Ischia, a pochi passi dalla spiaggia di Cavagrado.

Convenzionato con il Sistema Sanitario Nazionale, il Parco Termale Tropical dispone di un centro in cui si possono effettuare delle cure termali sotto il controllo di uno specialista. Ad esempio, le cure che riguardano le patologie respiratorie, ma anche trattamenti estetici. Importante dire anche che il Parco Termale Tropical offre la possibilità di effettuare ginnastica correttiva.

La struttura comprende nove piscine e una terrazza per nudisti con un accesso diretto sulla spiaggia.