Idee per un weekend romantico a Merano

Idee per un weekend romantico a Merano

Già famoso per le sue terme, insieme alle altre del Trentino Alto Adige, in questa cittadina si possono fare tante attività. Oggi vedremo insieme delle idee per un weekend romantico a Merano.

 

Passeggiata Passiro

Una delle tante idee per un weekend romantico a Merano è senza dubbio quella di fare la passeggiata Passiro. Si tratta di una passeggiata romantica che prende il nome dall’omonimo fiume: il Passiro. Inizia nel centro storico di Merano ed arriva fino al Ponte della Ferrovia. Sicuramente la particolarità risiede nel fatto che lungo il percorso si possono ammirare numerose ville in stile Liberty risalenti ai primi del ‘900. Seguono la Chiesa Evangelica di Gesù Cristo, alcune sculture; di queste, quasi tutte sono moderne e la loro disposizione ricalca l’ombra dei rami degli alberi. Inoltre, lungo il percorso si incontrano numerose gelaterie e caffè. La passeggiata, naturalmente, coinvolge ogni stagione dell’anno.

 

Risiedere in Villa Storica

Seconda delle tante idee per un weekend romantico a Merano è anche quella di risiedere in una Villa Storica. Non molto distante dal fiume Passiro, infatti, si trova un gioiello di Villa in stile Liberty in cui è possibile risiedere. Di base, si tratta dell’Hotel Westend, che fu realizzato nel 1889 dall’architetto Pietro Delugan con l’idea di renderla la propria abitazione privata.

La storia

La storia vuole che nei primi del ‘900 l’intero edificio fu adibito a pensione; solo successivamente, nel 1987, fu acquistata dalla famiglia Strohmer che la rinnovò e la rese, come vediamo oggi, uno degli edifici più affascinanti di tutta Merano. La facciata esterna si unisce agli arredi interni che però sono modulati da una commistione tra antico e moderno. Inoltre, la Villa è posizionata in prossimità del centro cittadino. Proprio per questo, quindi, è possibile raggiungere tutti i punti di interesse comodamente a piedi in circa 5-10 minuti di tempo.

 

Lago di Resia

C’è anche un’altra opzione molto papabile tra le idee per un weekend romantico a Merano: il lago di Resia. Questo specchio d’acqua ghiacciato, in particolare, è molto rinomato per la sua unicità: infatti, proprio dalle acque fuoriesce il campanile della vecchia chiesa. La storia vuole che alla fine degli anni ’30, per far fronte alla produzione di energia elettrica, lo stato italiano decise di creare uno sbarramento artificiale dei laghi di Resia e Mittersee.

Conseguenze e leggenda

Questo avvenimento determinò l’inondazione degli antichi borghi presenti. Inoltre, nel periodo estivo degli anni prossimi al 1950, tutti gli edifici furono fatti saltare in aria, gli abitanti del luogo furono emigrare a forza e mai risarciti a dovere. È qui che, dunque, si colloca il campanile: l’unica superstite, ancora oggi visibile, fu proprio la torre romanica del 1300 che ancora ad oggi vediamo. La leggenda narra che in alcuni periodi dell’anno si sentano ancora riecheggiare nel lago il suono delle campane, non più presenti nel campanile ancora dal 1950.

 

Castello Rametz

Ancora, quarta tra le idee per un weekend romantico a Merano, la visita al Castello Rametz. Questa tenuta è di natura storica e si trova su una collina nei dintorni del borgo. Oltre al castello, di particolare interesse è sicuramente il museo del vino. Questo, infatti, racconta l’evoluzione della produzione di vino nella storia. Inoltre anche la cantina medievale e quella moderna sono aperte al pubblico. Di norma – per le condizioni di emergenza ora è consigliabile consultare il sito internet – tra Aprile e Novembre si organizzano delle visite guidate pomeridiane che includono una degustazione di vini.

 

Castel San Zeno

Sempre sulla scia dei castelli, è senza dubbio un’idea romantica – specie se vi piace la storia –  la visita di Castel San Zeno. Tra le altre strutture nella prossimità di questo borgo altoadesino, questa è una fortezza con una lunga storia alle spalle. Il castello, infatti, fu edificato su una roccia dove già i romani avevano costruito una base per i controlli delle vie commerciali. Successivamente, e dunque solo nell’alto medioevo, venne aggiunta alla struttura già esistente anche una cappella dedicata a San Zeno che divenne presto meta di pellegrinaggi.

La vicenda familiare

A ciò si aggiunge una vicenda di carattere familiare: negli anni a seguire la famiglia Suppan continuò ad innalzare edifici fortificati nei dintorni della chiesetta per poi venderli a Mainardo II che ne fece la sua residenza tramandata poi ai conti di Tirolo fino alla loro caduta e all’abbandono e alla distruzione del castello. Solo nel 1800 l’edificio venne riacquistato e restaurato per arrivare ad essere oggi un’attrazione sicura e visitabile.

 

Museo delle donne

Per chiunque fosse invece interessato a questioni legate alla figura femminile, merita una visita il museo delle donne. Indubbiamente si tratta di un museo alternativo e molto interessante a livello espositivo e culturale. La struttura è situata in pieno centro storico e di preciso nell’ex convento delle clarisse. Chiunque ci sia stato, lo ha altresì vivamente consigliato. All’interno si suddivide nella zona dell’esposizione permanente e in quella delle esposizioni temporanee; con questa denominazione si fa certamente riferimento alle mostre di carattere storico per approfondire temi socio-politici. Come già detto in precedenza, le varie esposizioni hanno lo scopo di esaltare immagini e ruoli femminili nella società antica e attuale mostrando abiti, accessori e oggetti della vita quotidiana.

 

Itinerario completo: idea per le coppie

Infine, per le coppie, ultima tra le idee per un weekend romantico a Merano è quella di fare il tour che comprende l’itinerario completo. Della durata di un giorno, questo tour completo comprende molte attrazioni. Tutte queste sono fruibili e soprattutto raggiungibili sia camminando che mediante mezzi pubblici di trasporto. Escludendo le terme di Merano, che comunque richiedono tempo e connotano la giornata con un’esperienza sensoriale, vediamo insieme quali sono le attrazioni più accessibili. Precisiamo che si escludono anche la Passeggiata Tappeiner in quanto bisogna metter in conto sia di raggiungerla che di percorrerla; segue il Castello Rametz col suo Wine Museum e al Centro Recupero Rapaci poiché distanti e anch’essi impegnativi e meritano un giorno tutto per loro.


Partenza: la mattina

La partenza è rigorosamente di mattina; tuttavia, si parte con calma, questo specie perchè le aperture delle attrazioni non sono prima delle 10:00. Si può dunque iniziare facendo una colazione ricca e gustosa al Cafe König. Segue la visita al Museo delle Donne che è stato precedentemente descritto. Subito dopo è il turno dei musei Merano Arte e Palais Maming Museum. L’itinerario mattutino termina, quindi. con la Torre delle Polveri. Naturalmente è possibile salirvi e godere della splendida visuale. Generalmente, il pranzo si svolge all’Osteria Porta Passiria, in cui è possibile degustare pietanze del luogo.

Itinerario pomeridiano

Dopo aver pranzato insieme, ci si può appropinquare all’uscita dell’Osteria, pronti per l’itinerario pomeridiano.

Questo prevede la visita al Castello di San Zeno, dunque è necessaria l’automobile. Segue il Castel Trauttmansdorff ed i suoi Giardini. L’intero complesso è davvero grande e potrebbero volerci un paio d’ore per visitarlo giungendo così alla chiusura dell’attrazione, ma al termine della visita rilassatevi e cenate nel Ristorante Trauttmansdorff proprio lì di fianco.

 

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

Grotte di Camerano

Grotte di Camerano Se state visitando le Terme nelle Marche, e vi trovate in provincia di Ancona, sappiate che a soli 4 km di distanza

Terme nelle Marche

Generalità sulle Terme marchigiane nelle varie province Al pari di molte altre regioni d’Italia, anche le Marche sono ricche di centri termali e strutture in

terme di chianciano

Terme Sensoriali di Chianciano

Vacanza di relax alle Terme Sensoriali Chianciano La vita odierna è sempre più frenetica, sempre più veloce: se state leggendo questo articolo sulle Terme Sensoriali

Terme di Sassetta

Dove si trovano? Le Terme di Sassetta si trovano nel Comune di Sassetta in provincia di Livorno. Questo comune si trova nella Val di Cornia,

Terme di Catullo

Terme di Catullo: le terme decantate dal poeta Catullo Riconosciute dal FAI, il Fondo Ambiente Italiano, la fondazione italiana che si occupa della tutela, della