Terme di Fiuggi

Terme di Fiuggi

Siete in provincia di Frosinone e volete scoprire le famosissime Terme di Fiuggi? Bene, allora questo articolo fa proprio al caso vostro! Avevamo già parlato di questa struttura termale inserendola fra le migliori terme del Lazio; oggi, invece, scopriremo le varie aree dello stabilimento, le proprietà delle sue rinomate acque, le fonti e le cure termali.

 

Terme di Fiuggi: dove si trovano

Le terme di Fiuggi si trovano nell’omonima località, in provincia di Frosinone, nel Lazio. Sono descritte dai più come un’isola di tranquillità, dove trascorrere piacevoli soggiorni in cui potersi rilassare, immerse nel verde.  Nello specifico, sono sicuramente famose per via delle loro acque, note soprattutto in forma di bevanda minerale, dal momento in cui aiutano ad espellere i calcoli renali.

 

Terme di Fiuggi: la storia

Storicamente, le terme di Fiuggi sono legate a diverse famiglie nobili che si avvicendarono nel tempo. Per esempio, parallelamente al controllo dell’antico Castello di Anticoli, è cresciuta anche la notorietà delle sue fonti, tanto che i primi del Novecento si inaugura la Fonte Bonifacio VIII e poi il Grande Albergo Palazzo della Fonte. (Questa struttura fu scelta dalla famiglia reale per un soggiorno di riposo). Oltre la famiglia reale, sono molti e diversi i personaggi illustri e politici che fin dall’inizio del XX secolo hanno tratto giovamento dalle sue acque termali; questo proprio perchè era difficile rinunciare al prestigio di essere stati a Fiuggi.

Fiuggi oggi

Ad oggi, Fiuggi vanta il successo di essere uno tra le più importanti complessi termali di tutta Europa.

L’acqua è l’elemento essenziale e centrale di questa struttura, che vanta – tra le altre cose – di un rinomato  Centro Benessere. Inoltre, in questa località della Ciociaria, si può assolutamente godere anche della cultura, l’arte, la buona cucina e le tante bellezze che questa cittadina di per sé offre ai suoi visitatori. Infatti, a pochi chilometri di distanza da Fiuggi, si può godere della bellezza di borghi antichi e ricchi di storia. Tra questi spicca senza dubbio Anagni, la leggendaria Città dei Papi e dello schiaffo; altresì è possibile decidere di visitare Roma, che si trova a solo un’ora di macchina, così da immergersi nel fascino della Capitale.

 

Terme di Fiuggi: gli stabilimenti termali e le Fonti

La struttura che costituisce le Terme di Fiuggi, posizionate a valle della città, è articolata in un complesso di due stabilimenti idrotermali. Questi sono circondati da boschi di castagni, querce e pini; si tratta della Fonte Bonifacio VIII e la Fonte Anticolana.

Fonte Bonifacio VIII

La Fonte Bonifacio VIII si sviluppa tra ampi spazi verdi e aree coperte. Queste, nello specifico, sono costellate di centinaia di fontanelle, in grado di soddisfare fino a 25.000 persone che contemporaneamente si dedicano alle cure idropiniche. Su di un piano edilizio, la Fonte Bonifacio VIII risale all’inizio del secolo, ma è stata completamente ristrutturata durante gli anni sessanta. Quindi, dell’elegante stile liberty originario, non rimane che il suggestivo portale d’ingresso. La riorganizzazione in spazi aperti e chiusi mette volutamente in contrasto elementi architettonici in cemento con la lussureggiante vegetazione, che circonda la fonte.

Fonte Anticolana

La Fonte Anticolana, chiamata anche “Fonte Nuova”, è stata inagurata negli anni 20 e si trova all’interno del grande parco Fonte Anticolana Fiuggi. L’estensione di questo parco è molto ampia, tale da ospitare anche campi da tennis, campi da bocce, minigolf, ping pong, un vasto spazio per i giochi dei bambini e l’orchestra.

Invece, per quanto riguarda gli ingressi, la Fonte Anticolana è aperta dal 1° Aprile al 30 Novembre. Tra l’altro, essa è sede del Centro Inalazioni e del moderno Centro di Fisioterapia.

 

Terme di Fiuggi: le acque

Quando parliamo delle acque termali che scorrono e alimentano le terme di Fiuggi, dobbiamo sempre ricordare che sono molto benefiche ed aiutano in particolare al drenaggio dei liquidi. Sono dunque molto efficaci nella cura e nella prevenzione di calcolosi renale. La sorgente termale di Fiuggi, infatti, vanta delle acque oligominerali poverissime di sali minerali.

Cura con le acque di Fiuggi: la crenoterapia

Con le acque termali delle terme di Fiuggi ci si può anche curare, ma va fatta una premessa; l’organismo di un individuo adulto è costituito al 65% circa di acqua, necessita giornalmente un apporto di 35 grammi di acqua per chilo di peso corporeo. Nel corso dei secoli, il rapporto tra uomo ed acqua ha assunto un ruolo medicale e terapeutico, che va ben oltre le naturali esigenze fisiologiche. L’assunzione di acqua come cura terapica di determinate malattie prende il nome di crenoterapia.

A sua volta, la crenoterapia si distingue in: idroterapia, che prevede varie applicazioni di acqua comune (o minerale) ed anche in idropinica, che usa le acque minerali per bevanda. Ma esploriamo le varie cure termali che si possono effettuare in questo stabilimento.
Le acque minerali, infatti, trovano anche altre applicazioni terapeutiche: inalazioni, irrigazioni, bagni parziali o generali e fanghi.

 

Cure Termali alle terme di Fiuggi

Alle terme di Fiuggi è possibile effettuare diverse cure termali. Premettendo che l’azione terapeutica delle acque di Fiuggi è indicata per la prevenzione ed espulsione dei calcoli renali, preparazione di interventi relativi a questa patologia, trattamenti post-operatori, infezioni delle vie urinarie, cura della gotta e delle artropatie uratiche e trattamenti disintossicanti, va detto che ci sono delle convenzioni. Infatti, lo stabilimento è in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale ma solo per una serie di disturbi, che elenchiamo qui brevemente:

  • Calcolosi delle vie urinarie
  • Calcolosi renale
  • Calcolosi vescicale
  • Calcolosi ureterale
  • Nefrolitiasi
  • Urolitiasi
  • Microlitiasi o renella

Norme sul ticket sanitario – Terme convenzionate

Per effettuare il ciclo di cura idropinica presso le Terme di Fiuggi, usufruendo della convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale, è necessario presentarsi presso l’Ufficio Accettazione Pratiche operativo all’interno della Fonte Anticolana, con regolare ricetta del medico di famiglia, codice fiscale e libretto sanitario. La prescrizione deve indicare una delle patologie precedentemente elencate.

A seguito della visita medica di accettazione, l’Ufficio Accettazione pratiche rilascia ad ogni paziente un abbonamento, valido per 12 giorni di cura (consecutivi) che dà diritto all’ingresso ad entrambi le Fonti sia la mattina sia il pomeriggio.

 

Servizi Offerti dal Centro Inalazioni

Allo stesso modo, ci sono dei servizi offerti dal centro inalazioni:

  • Insufflazione endotimpatica
  • Inalazione
  • Aerosol termale
  • Irrigazione nasale
  • Doccia nasale micronizzata

È importante dire che il cliente sarà accolto presso il Centro Inalazioni da uno staff di medici specialistici. Il tutto, per valutare ed affrontare insieme i problemi legati alle patologie otorinolaringoiatriche.

Come accedere

Per l’appunto, presso l’ambulatorio è possibile prenotare visite otorinolaringoiatriche, eseguire esami audio metrici ed impedenzometrici, lavaggi auricolari, fibroscopie a fibre ottiche, rinomanometrie ed esami audiovestibolari. Come già specificato nel paragrafo precedente, questa tipologia di cure non è convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale ed è dunque a pagamento, come le visite.

Il prezzo del ciclo di trattamenti comprende la visita di accettazione obbligatoria.

Servizi Offerti dal Centro Fisioterapia

Nelle terme di Fiuggi c’è anche il Centro Fisioterapia, che propone vari trattamenti e servizi. Tra questi:

  • Terapia Posturale Mézierès
  • Rieducazione
  • Massoterapia
  • Shiatsu
  • Linfodrenaggio
  • Elettroterapia Analgesica
  • Ultrasuonoterapia
  • Laserterapia
  • Magnetoterapia

Presso il Centro di Fisioterapia è disposta un’équipe di professionisti che andrà a praticare trattamenti per la cura delle malattie osteoarticolari e muscolari, per la riduzione di inestetismi dovuti alla ritenzione e al ristagno di liquidi nei tessuti, per l’alleviamento dello stress e degli stati d’ansia.

 

Fiuggi oltre le terme: cosa vedere

Infine, sei stato alle terme di Fiuggi – o ci dovrai ancora andare – e vuoi goderti la città? Benissimo, allora qui ti consiglieremo le dieci cose imperdibili da vedere a Fiuggi.

Partiamo dalla Chiesa parrocchiale di Regina Pacis, famosa particolarmente per i mosaici che rappresentano il Cantico delle Creature di San Francesco. Ancora, il Museo Sandro Massimini, noto regista teatrale, attore, coreografo e cabarettista italiano. All’interno del museo ci sono diverse aree, tra cui quelle con marionette e burattini, ma anche mostre di operette. Sempre all’interno di Fiuggi, si consiglia la visita al borgo medievale ed al palazzo comunale, caratteristico per il suo stile.

A pochi passi da Fiuggi, invece, potete visitare il Lago di Canterno, che dispone anche di un’area attrezzata per i pic nic e di una pista ciclabile. Se invece optate per i ristoranti, sono molto caratteristici – ed anche economici – quelli sulle sponde del lago.  Per finire, a Città della Pieve, si trova il famosissimo Vicolo Baciadonne. Di fatto è il vicolo più stretto d’Italia, che non supera – nel punto più largo – gli 80 cm. Nacque da una disputa tra due confinanti che decisero di staccare le loro case fino a creare questo passaggio molto stretto. Dunque, il nome di “baciadonne” ha origine dal fatto che due passanti, che si trovino a percorrere il vicolo in direzione opposta, siano costretti a stare così vicini, da “sfiorarsi le labbra”.

 

 

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

Grotte di Camerano

Grotte di Camerano Se state visitando le Terme nelle Marche, e vi trovate in provincia di Ancona, sappiate che a soli 4 km di distanza

Terme nelle Marche

Generalità sulle Terme marchigiane nelle varie province Al pari di molte altre regioni d’Italia, anche le Marche sono ricche di centri termali e strutture in

terme di chianciano

Terme Sensoriali di Chianciano

Vacanza di relax alle Terme Sensoriali Chianciano La vita odierna è sempre più frenetica, sempre più veloce: se state leggendo questo articolo sulle Terme Sensoriali

Terme di Sassetta

Dove si trovano? Le Terme di Sassetta si trovano nel Comune di Sassetta in provincia di Livorno. Questo comune si trova nella Val di Cornia,

Terme di Catullo

Terme di Catullo: le terme decantate dal poeta Catullo Riconosciute dal FAI, il Fondo Ambiente Italiano, la fondazione italiana che si occupa della tutela, della