Intralipoterapia

Generalità

Ammettiamolo! A tutti piace essere in forma fisica. Chiaramente c’è chi dà più o meno importanza a quest’aspetto, ma soprattutto al giorno d’oggi sono veramente pochi a disinteressarsene completamente. Per questa ragione, soprattutto durante il periodo estivo, spuntano svariate proposte, consigli e articoli sul dimagrimento generalizzato e localizzato.

Infatti uno degli aspetti molto ricercati dalle persone è proprio quello del dimagrimento localizzato nei punti che sono più critici per il singolo individuo.

Un trattamento che consente di ridurre le adiposità localizzate (addome, fianchi, ecc.)  è la intralipoterapia, che è una specifica modalità iniettiva di sostanze lipolitiche che sciolgono le cellule adipose con riduzione degli inestetici accumuli di grasso.

La sostanza iniettata è conosciuta con il nome di Aqualyx

L’intralipoterapia con Aqualyx: che cos’è?

Aqualyx è una complessa soluzione iniettabile utilizzata nel trattamento non chirurgico delle adiposità localizzate. Questa soluzione iniettabile è detta anche soluzione di Motolese, dal nome del medico che ha brevettato questo dispositivo medico. Essa è una soluzione microgelatinosa, costituita da un sistema di rilascio controllato di polimeri saccaridici riassorbibili, contenenti micro quantità di sostanze detergenti derivati dal sodio desossicolato. Essa determina una adipocitolisi cavitazionale, ovvero una ridistribuzione del tessuto adiposo. Quest’ultima non è e non va confusa con una liposi, che invece è un processo metabolico causato da una specifica stimolazione recettoriale dipendente dagli ormoni.

Per l’esattezza, l’adipocitolisi cavitazionale, prevede l’affiancamento alla intralipoterapia con Aqualix, di ultrasuoni medici a media frequenza, non inferiore ai 200 khz e con una potenza di 3,1 W/cm2.

(scioglimento) graduale degli adipociti. L’intralipoterapia è in grado di lisare efficacemente le cellule adipose e deve essere associata a precise indicazioni terapeutiche con una certa posologia, frequenza delle sedute e modalità di infiltrazione.

Aqualyx viene erroneamente considerato come l’erede sicuro della fosfatidilcolina. In realtà non è così e questa sostanza non è contenuta al suo interno. Numerosi studi scientifici hanno ormai provato che la fosfatidilcolina non è di alcuna utilità nel trattamento delle adiposità localizzate e tutto ciò è ratificato in pubblicazioni scientifiche internazionali degne di considerazione.

A differenza dell’uso di fosfatidilcotina, l’intralipoterapia con Aqualyx è:

-richiede meno punti di iniezione e quindi è meno invasiva e meno dolorosa

-fornisce risultati più velocemente e con un numero di sessioni inferiori

-più efficace in ogni parte del corpo in cui è utilizzata

L’intralipoterapia con Aqualyx: come si esegue?

 

L’intralipoterapia rappresenta una delle ultime frontiere della medicina estetica per il trattamento definitivo delle adiposità localizzate.

Possono essere trattate le adiposità localizzate: nell’addome, nei fianchi, nella regione trocanterica (coulotte de cheval), nell’interno delle cosce e delle ginocchia, nella regione sottoglutea, nelle braccia.

Questo metodo, nella maggior parte dei casi, rappresenta un’alternativa valida, meno complessa e rischiosa alla liposuzione chirurgica e ha come fine la riduzione farmacologica, in determinate aree, del tessuto adiposo.

Questo metodo può essere eseguito solo da medici competenti e preparati all’uso della tecnica intralipoterapica. L’infiltrazione graduale di Aqualix, viene effettuata dal medico abilitato, in modalità selettiva tramite particolari aghi della serie Lipoinject, progettati appositamente per questa applicazione, direttamente nel tessuto adiposo da trattare.

Aqualyx deve essere infiltrato, solo ed esclusivamente attraverso la tecnica iniettiva intralipoterapica, con aghi della serie Lipoinject, da medici abilitati alla procedura.
Aqualyx è oggi l’unico prodotto al mondo registrato per i trattamenti iniettabili di riduzione non chirurgica delle adiposità localizzate.

Tra gli accorgimenti da tenere prima del trattamento ci sono, l’utilizzo di calze a compressione graduata (almeno 70 DEN) e l’esecuzione di un linfodrenaggio ad una settimana dalla seduta. Bisogna inoltra seguire un regime alimentare dissociato che verrà consigliato dal medico.

Questa innovativa tecnica non agisce sul contenuto lipidico delle cellule, che quindi non perdono volume, ma sul loro numero. I risultati sono quindi duraturi, a patto che le rimanenti cellule lipidiche non aumentino di volume.

 

L’intralipoterapia con Aqualyx: chi può usufruirne?

Il metodo non è adatto per la cura delle grandi obesità generalizzate. In questo caso, il metodo preferibile è sempre quello di perdere peso tramite l’esercizio fisico e una dieta ipocalorica bilanciata. Oltre al notevole risparmio economico si ottiene infatti la soddisfazione di un successo garantito con le proprie forze.

L’intralipoterapia con Aqualyx è consigliato per tutte quelle persone che presentino delle adiposità localizzate, ovvero accumuli di tessuto adiposo localizzati, che risultano difficili da eliminare con la dieta e l’attività fisica.

Tuttavia, i risultati dell’intralipoterapia variano notevolmente a seconda delle caratteristiche personali dell’individuo che si sottopone al trattamento.

Gli effetti collaterali post-seduta di trattamento sono benigni e transitori: bruciore e prurito di breve durata, arrossamento di alcune ore e gonfiore, dolore, ematomi per alcuni giorni della parte trattata.

Non possono essere sottoposti alla intralipoterapia con Aqualix soggetti allergici alle uova o alla soia o con allergie severe, in gravidanza, in caso di gravi malattie del fegato, del rene, diabete, malattie infettive acute e croniche, malattie ormonali, malattie autoimmuni e durante l’allattamento. Sono altresì esclusi dal trattamento i minori.

 

Alternative all’intralipoterapia con Aqualyx

Esistono moltissime alternative a questa soluzione che spaziano dalla fosfatidilcolina alla cavitazione, ma è sempre preferibile perdere peso tramite l’esercizio fisico e una dieta bilanciata. Oltre al notevole risparmio si ottiene infatti la soddisfazione di un succcesso garantito dalle proprie forze.

Negli ultimi anni siti come Efficacemente hanno fatto luce sulla parte più psicologica del dimagrimento che non va assolutamente sottovalutata.

Come scrisse Samuel Beckett “Probabilmente non c’è nulla al mondo che susciti le stesse false speranze delle prime 4 ore di una nuova dieta”.

 

Intralipoterapia con Aqualyx: dove effettuarla

Esistono Centri Termali che effettuano trattamenti d’intralipoterapia. Tra di essi troviamo le Terme di Chianciano, il cui reparto di medicina estetica e termale effettua numerosi trattamenti, tra cui appunto anche l’intralipoterapia (consultabile al sito del reparto di medicina estetica di Chianciano Terme)

La Spa Resort Termale La Réserve nella zona delle Terme di Caramanico (Migliori Terme in Abbruzzo) che ha una notevole offerta di servizi di medicina estetica tra cui anche la Intralipoterapia

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

Grotte di Camerano

Grotte di Camerano Se state visitando le Terme nelle Marche, e vi trovate in provincia di Ancona, sappiate che a soli 4 km di distanza

Terme nelle Marche

Generalità sulle Terme marchigiane nelle varie province Al pari di molte altre regioni d’Italia, anche le Marche sono ricche di centri termali e strutture in

terme di chianciano

Terme Sensoriali di Chianciano

Vacanza di relax alle Terme Sensoriali Chianciano La vita odierna è sempre più frenetica, sempre più veloce: se state leggendo questo articolo sulle Terme Sensoriali

Terme di Sassetta

Dove si trovano? Le Terme di Sassetta si trovano nel Comune di Sassetta in provincia di Livorno. Questo comune si trova nella Val di Cornia,

Terme di Catullo

Terme di Catullo: le terme decantate dal poeta Catullo Riconosciute dal FAI, il Fondo Ambiente Italiano, la fondazione italiana che si occupa della tutela, della