Terme Olimia

Terme Olimia: dove sono

Le terme Olimia, insieme alle Terme Lasko e alle Terme Portorose, sono un’altra delle strutture termali presenti in Slovenia. Questo centro termale è molto grande e articolato: sono presenti, infatti, il centro Wellness Orhidelia, il Family Wellness Termalija, il Parco Termale Aqualuna ed infine il Selfness. Andiamo subito a descriverli insieme!

 

Centro Wellness Orhidelia

Il primo centro delle Terme Olimia è il Centro Wellness Orhidelia, un centro benessere immerso nei pini ed i cui interni presentano luci viola. Questa cromoterapia nasce dall’unione di rosso e blu; questi due colori rappresentano, infatti, l’energia e la spiritualità. Dunque il viola è il simbolo dell’equilibrio tra emozione e mente.

A livello di sale, cabine, aree e attrezzature, questo centro wellness comprende piscine all’aperto e al coperto. Tra le particolarità di questa struttura, sicuramente il geyser, il fiume lento, ma soprattutto la grotta di luce. In alcune piscine, inoltre, c’è anche la musica subacquea.

Area relax

Dell’area relax fa parte innanzitutto la zona che comprende dei lettini da massaggio. Qui, l’ospite si può rilassare unendo ai massaggi la degustazione di vino locale al bar acquatico. Secondariamente, di questa zona fa parte anche l’area delle saune; queste sono quasi sempre a tema ed hanno effetti termici diversi. Inoltre, c’è una terrazza per nudisti ed anche una stanza speciale con letti ad acqua.

Le saune

L’area delle saune delle Terme Olimia si estende per 1550 metri quadri. Ci sono otto saune diverse, tutte e otto in un colore proprio e differente dalle altre. La più recente è la sauna finlandese Teatro del Vento, che può ospitare fino a 100 persone. È la più amata dagli ospiti, anche perché al suo interno si possono fare diversi rituali ed esperienze con i maestri di sauna.

Saune finlandesi e saune a vapore

Generalmente, nelle saune finlandesi il calore è trasmesso all’ambiente attraverso una stufa con pietre calde. Per quanto riguarda la temperatura, invece, è compresa tra 80 gradi e 100 gradi; proprio per questo motivo, l’ingresso è ridotto ad un massimo di 15 minuti, a seconda della resistenza della persona. Ad esempio, chi soffre di pressione bassa non può accedere nelle saune. Una volta usciti, segue un ciclo di riposo di 30 minuti. Infine, nelle saune a vapore c’è una temperatura di 45-55 gradi, a cui segue un riposo di 20 minuti.

 

Family Wellness Termalija

Seconda tra le aree presenti alle Terme Olimia è il Family Wellness Termalija. Come suggerisce il nome, si tratta di un centro wellness per famiglie. Principalmente nasce come labirinto di piscine in cui ognuno può trovare il suo proprio spazio e la propria dimensione; ad esempio si può fare arrampicata su pareti d’acqua o rigenerarsi alla fonte termale. Per i più piccoli, invece, c’è un altro tipo di divertimento: ad esempio c’è la possibilità di guardare dei film in un cinema 7D, ma anche l’opportunità di giocare con le forme di sabbia.

I bambini

I bambini possono intrattenersi con diverse attività, sia singolarmente che con i genitori. A questo proposito, ad esempio, possiamo citare l’area Family Fun. Ma c’è anche un’altra opzione di scelta: il parco giochi Oliland, dotato anche della sala giochi multimediale interattiva. Per i neonati, invece, c’è un’area che è predisposta alle esigenze primarie come l’allattamento e il cambio.

L’area relax Termalija

Quando si fa riferimento all’area relax del Family Wellness Termalija, si intende la stessa del Centro Wellness Orhidelia; infatti, questa è la zona in cui ci sono le saune, ma anche l’anfiteatro. Qui, in particolare, degustando anche le proposte del bar acquatico, si può scegliere di godersi gli spettacoli, ma anche semplicemente di stare nella natura, che affaccia sulle colline di Obsotelj e Kozjansko.

 

Parco Termale Aqualuna

Contrariamente agli altri centri descritti, il Parco Termale Aqualuna, che comunque si trova all’interno delle Terme Olimia, è principalmente un parco in cui si possono trovare scivoli d’acqua e piscine tematiche. Al suo interno, però, spesso si effettuano anche delle feste e si svolge animazione per famiglie e bambini. Adatto a tutte le età, è articolato su una superficie di circa 3000 metri quadri, la sua apertura è fissata per l’estate e si prolunga fino ai primi di Ottobre.

Le piscine e l’area bambini

Le piscine che si trovano all’interno del Parco Termale Aqualuna hanno una temperatura acquatica compresa tra i 24 e i 32 gradi. Gli scivoli che sono presenti nell’area riservata ai bambini sono molto grandi ed a vista già dalla strada che porta verso la struttura termale.

L’attrazione principale è senza dubbio la torre adrenalinica, composta da più scivoli uniti tra loro. Possiamo vedere il Giant Slide, il Black Cannon, il King Cobra; il fulcro tra questi scivoli è la nave dei pirati Aqua Jungle che si trova all’interno di una piscina. Da qui, poi, con dei movimenti, partono le onde che si attivano ogni ora, insieme ad un’animazione di animali africani a dimensione umana.

 

Selfness

Delle Terme Olimia fa parte anche il Selfness, che è un programma incentrato sul rispetto e l’amore verso sé stessi. Di fatto è un percorso che aiuta a ritrovare equilibrio e a guardare dentro sé stessi ed i propri sentimenti più profondi. È un percorso verso una vita migliore e più felice.

Il centro termale di Olimia è una delle prime destinazioni selfness della Slovenia.

Il programma Selfness si sviluppa per step; innanzitutto, ogni terzo venerdì del mese si organizzano degli incontri gratuiti al centro Wellness Orhidelia incentrati sul corpo e sulla mente.

Selfness: l’obiettivo, la finalità

L’obiettivo principale del Selfness è quello di formulare un programma che, attraverso una spiente pianificazione, ricongiungano l’anima al corpo. Questo perché, soprattutto a causa della frenesia quotidiana, non si riesce molto spesso a prendersi cura di sé. Attraverso il selfness, dunque, ci si pone l’obiettivo di riascoltare il corpo per gestire in modo corretto lavoro, famiglia e tempo libero. Il selfness pone l’individuo al primo posto e con approcci diversi porta alla piena accettazione di se stessi e a scoprire i nostri lati migliori.

Selfness: quando è indicato

Il selfness è particolarmente indicato nelle condizioni di stress generate dal caos quotidiano. Ad esempio, si è sempre di corsa, anche banalmente per andare a lavoro, o a prendere i propri figli a scuola. Ma anche quando si vanno a sbrigare commissioni, riunioni, pranzi. A volte i pasti si saltano, andando così a squilibrare il corpo e diminuire l’energia. Il Selfness è dunque fondamentale quando ci si dimentica di sé stessi, troppo presi dalla vita e gli obblighi quotidiani. Andremo ora a vedere quali sono i primi step di questa pratica di benessere.

Gli step del selfness: ama te stesso

Il primo step del selfness è l’’amore per se stessi, per come si è. A volte richiede solo un po’ di silenzio. Avere la forza di dire basta e di sentire ciò di cui il tuo corpo ha bisogno. Il selfness, in particolare, riesce a mostrare la via ed i modi per cambiare abitudini e stile di vita. Il modo per approcciarsi al selfness è vario: ci sono diversi approcci, ma anche trattamenti e rituali, che insegnano e riabituano l’individuo al rilassamento, all’ascolto, alla crescita.

 

Lo svolgimento della giornata secondo il rituale Selfness

Le mattine, di solito, sono all’insegna dei rituali e dei sapori del cibo che si ritiene doni la vita. Di giorno, invece, ci si può lasciare trasportare dalle sensazioni del bosco con il suono della meditazione, per poi concludere con un sonno pomeridiano.

Per esempio, per quanto riguarda il bosco, i sentieri si intrecciano per tutta l’area, ci sono delle pietre energetiche posizionate in punti specifici. Proprio accanto a queste pietre, con l’ausilio dei guaritori del centro termale, si possono eseguire esercizi speciali che ridanno energia e forza al corpo. C’è poi anche il rituale di casa, ossia una serie di esercizi pianificati che accelerano la circolazione dell’energia vitale e migliorano la giornata.